Andria: che fine ha fatto la consulta comunale? La nuova elezione “congelata” da quasi due anni

“Ad ormai due anni di distanza dalle elezioni che hanno portato all’avvicendamento del governo cittadino, senza che alcun cambiamento si sia ancora visto rispetto a quanto accadeva precedentemente, si alza il grido delle Associazioni andriesi che denunciano quella che viene definita una gravissima violazione dei principi di democratica partecipazione attiva dei cittadini all’attività istituzionale” –  osservano dall’associazione “Io Ci Sono!” di Andria. E’ stato dunque il Presidente dell’Associazione di Volontariato Savino Montaruli, a rivolgersi direttamente al neo Prefetto della Provincia Barletta Andria Trani, la dott.ssa Rossana Riflesso, chiedendo un suo autorevole, diretto intervento dichiarando:

“lo Statuito del Comune di Andria prevede l’istituzione delle seguenti Consulte: 1) Consulta della famiglia, della gioventù, della terza età e dei disabili, delle categorie protette, delle problematiche socio-sanitarie e delle pari opportunità; 2) Consulta della scuola, della cultura, del tempo e dello sport; 3) Consulta delle attività produttive, delle professioni, arti e mestieri, e dei consumatori ed utenti; 4) Consulta della tutela ambientale, urbanistica e delle case. Il Regolamento comunale delle Consulte prevede, all’art. 6, che la durata in carica dei membri di ogni Consulta, è per lo stesso periodo del Consiglio dal quale traggono la nomina. Lo stesso Regolamento, inoltre, prevede, all’art. 9, che la Consulta deve essere obbligatoriamente sentita dall’Amministrazione Comunale, e, quindi, formulare il proprio parere preventivo sui bilanci annuali e poliennali, nonché sui piani e sui provvedimenti amministrativi con carattere programmatorio, sia di carattere generale che settoriale. Inoltre, la deliberazione del Consiglio Comunale, costitutiva della Consulta con la nomina dei suoi componenti, indica gli altri atti settoriali dell’ Amministrazione, relativi alla materia di competenza, che devono essere obbligatoriamente sottoposte al parere della Consulta. Ebbene, a distanza di quasi due anni dalle elezioni dell’attuale Amministrazione comunale, che avrebbe fondato tutta la sua azione politica sulla “partecipazione attiva dei cittadini” ma senza ancora dimostrarlo, la stessa non ha ancora provveduto neppure ad avviare gli atti propedeutici alla elezione dei membri delle quattro Consulte, provocando un inspiegabile e colpevole “vuoto di Rappresentanza”, peraltro approvando atti privi del parere obbligatorio delle Consulte” – ha dichiarato il Presidente di “Io Ci Sono!” che ha concluso:

“Quale già componente effettivo di ben tre Consulte sulle quattro istituite, quindi della prima, della terza e della quarta, democraticamente eletto dalle Associazioni del Forum cittadino e mai nominato da parte politica, esprimo profondo rammarico e delusione per questo ingiustificato ritardo nel riconoscere un Diritto fondamentale dei cittadini cioè quello di essere e di sentirsi rappresentati in seno all’Istituzione comunale. Peraltro questa Amministrazione comunale è stata eletta con una percentuale di votanti quasi irrisoria rispetto al numero degli elettori, segnale di profondo malessere che oggi appare ancor più alimentato da un isolamento politico ed amministrativo rispetto alle istanze della cosiddetta Società Civile, sempre più isolata e ignorata quando non accondiscendente. Rivolgo l’invito personale a S.E. il Prefetto della Provincia Barletta Andria Trani, dott.ssa Rossana Riflesso, affinché appuri con la massima urgenza eventuali responsabilità nella mancata attivazione delle procedure di rielezione dei componenti delle quattro Consulte e, nel contempo, chiedo che vengano analizzati gli atti prodotti dall’attuale amministrazione comunale ma privi dei pareri obbligatori delle Consulte, in violazione con i principi statutari della città di Andria. Si invita, altresì, il Segretario Generale del comune di Andria a dare riscontro pubblico alla presente nota stampa, inviata anche sotto forma di richiesta formale allo stesso Segretario Generale ed al Prefetto” – ha concluso Montaruli di “Io Ci Sono!, per conto di Associazioni regolarmente iscritte all’Albo comunale.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/andriabarlettatrani< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/andriapuglia< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su >Facebook.com/VideoAndriaWebtv< e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/videoandria<.  Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

#andria #andriesi #casteldelmonte #puglia #altamurgia #murgia #diretta #facebook #twitter #youtube #live #magazine #blog #andrianews #andrianotizie #bat #barletta #trani #barlettanadriatrani #network #cultura #cronaca #politica #minervino #corato #google #googlemaps #meteo #email #web #andriaweb #comunediandria #amministrazione #aggiornamenti #viabilità #denuncia #lavoro #residenti #quartiere #sanvalentino #piazzacatuma #oliodiandria – Andria notizie in diretta live in tempo reale dalla città. Una #città #Viva con #eventi #associazioni #sport #movida #giovani #ricca di #emozioni

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.