Andria: chi non raccoglie la cacca del proprio cane sta causando intolleranza anche nei confronti dei cittadini responsabili che raccolgono le deiezioni canine. Ecco cosa è accaduto nei giorni scorsi

Le cattive (e del tutto illegali) abitudini di taluni che non raccolgono le deiezioni dei propri animali domestici, macchiandosi di fatto anche del reato di abbandono rifiuti, stanno causando anche forme di intolleranza ai danni di chi le cacche dei propri cani le raccoglie regolarmente. A tal proposito, vogliamo condividere con noi un episodio avvenuto lo scorso mese:

Sono per strada con il mio cane, passa una signora anziana. Le faccio spazio per darle l’opportunità di camminare liberamente. Mi supera di circa cinque metri, si ferma e urla sostenendo che il mio cane avrebbe lasciato una macchia per terra. Le spiego tranquillamente che la macchia è vecchia e le mostro bottiglietta e pinza utilizzate per pulire le strade, oltre a ricordarle che io li ci abito e che le accuse si fanno con delle prove o quanto meno degli indizi. Lei, evidentemente realizzando di aver detto una sciocchezza, mi risponde urlando:

la verità è che vi prendete troppa cura degli animali mentre dovreste preoccuparvi delle persone” (in realtà, lo ha detto in italiano approssimativo, ma il sunto dell’affermazione credo sia stato questo). A quel punto non ce l’ho fatta a restare educato e le ho proposto una mia riflessione: “signora, se le persone ragionassero tutte come lei, allora sarebbe meglio prendersi cura soltanto dei cani“. Ma a pensarci bene, la prossima volta a certa gente non degnerò nemmeno la parola. Posso anche comprendere che una persona piena di acciacchi e, forse, di rancore, può a volte manifestare delle reazioni negative ed esagerate per “sfogarsi”, ma penso sia anche utile per questa gente sottolineare i loro errori. Conosco tanti anziani che si fermano per accarezzare il mio cane raccomandandomi persino di trattarla bene. Pertanto, non farò come ha fatto quella signora, non generalizzerò. L’errore è quello: etichettare le persone con accuse infondate. Un errore che può danneggiare la vostra vita. Bisogna ascoltare di piu’ e urlare di meno. La rabbia è tanta perché, a causa di gente poco sensibile alla vita degli animali, abbinato al triste fenomeno dell’abbandono di cacche, si sta alimentando un clima d’odio nei confronti dei nostri amici a quattro zampe e di chi li adotta. L’auspicio, dunque, è quello di contrastare i fenomeni dell’illegalità per evitare queste situazioni. Per la cronaca: la “macchia” è stata lasciata li dove spesso siedono abusivamente dei ragazzi che consumano alcolici, sperando non siano nipoti della signora “moralizzatrice”. Chiedetevi se a sbagliare non siete stati voi, quando la presunzione vi ha spinti nell’etichettare qualcuno. Buona giornata a tutti. (Nick).

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, vi consigliamo di cliccare “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/VideoAndriaWebtv oppure iscriversi a, gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui o in alternativa scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).