Andria: chiusa l’isola ecologica di via Stazio fino a “data da destinarsi”

La ditta appaltatrice del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani ha comunicato l’avvenuta chiusura dell’isola ecologica di via Stazio.

Pertanto fino a che non verranno risolte le problematiche che ne hanno determinato la chiusura l’isola non sarà operativa.

“Siamo impegnati per risolvere i problemi verificatisi – dice l’assessore all’Ambiente, avv. Michele Lopetuso. “L’isola quindi non sarà attiva per qualche giorno e sarà riaperta il prima possibile. Chiediamo scusa per i disagi provocati all’utenza che, sempre più numerosa, ha utilizzato ed utilizza l’isola per i rifiuti ingombranti. Invitiamo tutti ad evitare smaltimenti illeciti e a rinviare il conferimento nell’isola ecologica al giorno di riapertura che sarà immediatamente comunicato ”.

La questione della chiusura inaspettata era già stata segnalata nei giorni precedenti dal Circolo andriese di Legambiente con un post sui social:

E per festeggiare la “settimana europea della riduzione dei rifiuti” stamattina l’ISOLA ECOLOGICA E’ CHIUSA!!!

Pubblicato da Legambiente Andria su Domenica 20 novembre 2016

La notizia è successiva a quella dello scorso 7 settembre, quando fu segnalata la presenza di un cartello informativo all’ingresso dell’isola ecologica che annunciava la chiusura momentanea della stessa, in quel caso, come fu riportato dal cartello informativo, “a causa di problemi tecnici”.

Lo stesso giorno (7 settembre), il consigliere comunale Michele Coratella (Movimento 5 Stelle) si recò sul posto per constatare l’effettiva ed inaspettata chiusura dell’isola ecologica. Nelle ore successive arrivò un’ulteriore replica del consigliere Benedetto Miscioscia (Noi Con Salvini) il quale a sua volta con un video mostrava la riapertura dell’isola. Tutto quindi, tornò alla normalità. Sino ala “sorpresina” di oggi. Nel frattempo erano stati più volte annunciati ulteriori potenziamenti per gli impianti di videosorveglianza, di fatto l’unico modo efficace per incastrare i “zozzoni” e sanzionarli. Ma con l’isola ecologica chiusa la questione diventa più problematica.

Ma i volontari di Legambiente hanno segnalato la nuova inaspettata chiusura  già lo scorso 21 novembre con un post sui social. Quando riaprirà l’isola ecologica?