Andria: cittadini firmano contro il Governo M5S-PD “traditi gli italiani” – raccolte 150 firme in tre ore

“Firma contro il governo anti-italiano delle poltrone, delle tasse e dell’invasione” – con questo slogan anche il circolo locale della città federiciana ha aderito all’iniziativa nazionale della Lega di Salvini:

in viale Crispi è stata organizzata una raccolta firme per chiedere le dimissioni dell’attuale governo formato da esponenti del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico, in vista poi di una grande manifestazione nazionale in programma a Roma il prossimo 19 ottobre. “Abbiamo raccolto circa 150 firme in tre ore tenuto conto che non si è avuto il tempo materiale per promuovere l’iniziativa con evidenza. Un buon risultato che certamente implementeremo anche alla luce della manifestazione del pensiero espresso da tanti cittadini che ritengono il nuovo Governo non rispondente alla volontà dei cittadini al di là dei numeri espressi dal Parlamento. Un Governo “forzato” espresso da forze politiche che fino a ieri si sono odiati ed offesi. Un Governo che pensa a tassare piuttosto che abbassare le tasse. Un Governo che ha badato ad attaccarsi alle poltrone evidenziando la contraddittorietà dei 5 stelle in primis che con questa alleanza politica hanno tradito il mandato ricevuto da tanti italiani nel 2018 se ricordiamo quello che andavano propagandando. Chiamatela coerenza se volete” – fa sapere Benedetto Miscioscia (segretario del circolo andriese della Lega).