Andria: coltivavano piante di marijuana e rubavano auto, due arresti

In Andria contrada “Coppe”,  la scorsa serata,  i Carabinieri della locale Compagnia, a conclusione di un mirato servizio antidroga,  sorprendevano due noti pregiudicati, mentre si stavano prendendo cura di alcune piante di marijuana appositamente interrate nell’orto di un’abitazione rurale. I due pregiudicati, A.F. di 22 anni, proprietario dell’immobile e P.A. di 34 anni, entrambi del luogo, già noti alle forze dell’ordine, venivano così tratti in arresto dai militari dell’Aliquota Radiomobile per coltivazione di sostanze stupefacenti e ricettazione.

In particolare, oltre al rinvenimento di  5 piante di marijuana, dell’altezza di oltre un metro cadauna, pronte per l’essiccamento e la commercializzazione su piazza,  venivano rinvenute anche due autovetture, provento di furto, sottratte in Andria e Trani nei giorni scorsi, nonché della strumentazione medica veterinaria e dei medicinali, che sono risultati appartenere ad un professionista, proprietario di una delle auto rubate. 

Tutto il materiale recuperato è stato restituito agli aventi diritto, mentre le piante di marijuana, sottoposte a sequestro, sono state inviate presso il  Laboratorio di Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Bari per la quantificazione del loro principio attivo. I due arrestati, su disposizione della Procura di Trani, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.