Andria: concluso lo stato di agitazione del personale della Autolinee locali, trovato l’accordo

Si è concluso positivamente il tentativo di conciliazione relativo allo stato di agitazione del personale della Autolinee e Servizi Andriesi Scrl, azienda che si occupa del trasporto pubblico locale nel comune di Andria. I rappresentanti dell’azienda e dei lavoratori si sono riuniti questa mattina in Prefettura alla presenza del Capo di Gabinetto del Prefetto, Angelo Caccavone, per proseguire la discussione sui temi che avevano determinato lo stato di agitazione del personale, a fronte delle lamentele per i ritardi nei pagamenti delle retribuzioni, per lo stato di manutenzione del parco mezzi e per la fornitura dell’abbigliamento stagionale.

All’incontro ha partecipato, su delega del Commissario Straordinario del Comune di Andria Gaetano Tufariello, il Sub Commissario del Comune Maria Immacolata Porro. L’incontro odierno, che fa seguito a precedente riunione tecnica tenutasi in Comune ad Andria il 25 giugno scorso, ha consentito di fare chiarezza sulle questioni che avevano dato luogo alle suddette rivendicazioni sindacali. Fondamentale, ai fini della positiva risoluzione della vertenza, l’apporto del Comune di Andria, che ha manifestato massima attenzione e disponibilità rispetto alle esigenze dell’azienda e dei lavoratori, considerando prioritaria la valutazione delle problematiche attinenti un’azienda, l’ASA, ad alta intensità di manodopera.

Gli impegni assunti da parte dell’azienda hanno soddisfatto le pressanti domande provenienti dai rappresentanti dei lavoratori, i quali, con senso di responsabilità, hanno dichiarato concluso lo stato di agitazione, salutando con particolare favore il costruttivo clima di dialogo instauratosi con l’Amministrazione Comunale e con l’azienda, sotto il coordinamento della Prefettura.