Andria: condotte idriche minacciano persino la Chiesa Sant’Agostino

Il comunicato diffuso da Nino Marmo (consigliere regionale di Forza Italia) lo scorso 9 agosto 2019, mette in guardia l’intero territorio, con particolare attenzione per il centro storico e per un’icona della Storia religiosa della città federiciana:

“Nella chiesa di Sant’Agostino, nel cuore del centro storico di Andria, si continuano a contare i danni a causa delle pessime condizioni delle condotte idriche. Una situazione su cui lo scorso giugno ho presentato un’interrogazione diretta al presidente Emiliano, senza ricevere risposta: la manutenzione delle condotte spetta ad Acquedotto Pugliese che, evidentemente, persevera nel non eseguirle, provocando seri rischi anche per l’incolumità pubblica e la sicurezza degli edifici. Nella chiesa di Sant’Agostino, i guasti alle condotte sono stati scoperti casualmente, per via delle crepe comparse sulla facciata e sul portale dell’edificio. Successivamente, sono state seguite delle ispezioni alle fondamenta della struttura, da cui è emerso il guasto alle condotte. Sono costretto, ora come a giugno, a chiedere se la Giunta regionale abbia in programma degli interventi per la sostituzione delle condotte idriche e se Aqp esegua, e con quale frequenza, la manutenzione ordinaria e straordinaria. Si tratta di un disservizio che può determinare un rischio per i cittadini e per il nostro patrimonio storico-culturale” – concludeva Marmo.