Andria, controlli dei Carabinieri con l’ausilio dell’elicottero: 1 arresto, 3 denunce, 8 assuntori di droga e 5 contravvenzioni ad automobilisti

Anche la scorso pomeriggio la Compagnia dei Carabinieri di Andria ha attuato nei Comuni di Andria, Minervino (BT) e Spinazzola (BT) un servizio di prevenzione e repressione dei reati, con l’impiego di un consistente numero di uomini e mezzi militari e con l’ausilio di un elicottero del 6° Nucleo Elicotteri di Bari – Palese.

Il servizio, le cui finalità erano quelle di imprimere maggiore sicurezza nelle aree urbane più periferiche, è stato incentrato sul massiccio controllo delle arterie stradali più importanti, con l’esecuzione di posti di controllo nelle zone particolarmente sensibili sotto il profilo della sicurezza pubblica, e sul controllo delle persone sottoposte alle misure di detenzione domiciliare e di prevenzione.

Nel corso delle

Un pregiudicato di Andria, S.L., di 41 anni, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Lecce, dovendo espiare la pena residua di anni 5 di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti. Lo stesso, arrestato dai militari della Stazione Carabinieri di viale Gramsci, è stato associato presso la Casa Circondariale di Trani.

Deferite in stato di libertà, invece, tre persone. Due in particolare per violazione degli obblighi imposti dalla Sorveglianza speciale di P.S.: la misura di prevenzione personale disciplinata dal codice antimafia, infatti, è stata violata da L.G., 37enne andriese, trovato a bordo di un’utilitaria pur essendo sprovvisto di patente di guida, poiché revocata, e da M.V., 26enne andriese, trovato in compagnia di altri pregiudicati in una sala scommesse in pieno centro cittadino. È scattata invece l’accusa di guida in stato di ebbrezza per un giovanissimo autista di 20 anni, incautamente messosi alla guida della propria utilitaria e sottoposto a controllo da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile in via SS. Salvatore.

Otto le persone sorprese nell’atto di consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, c.d. “leggere” e segnalate alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani per assunzione di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono stati sequestrati 15 grammi di droga, tra marijuana e hashish.

L’intero dispositivo è stato supportato dalle ricognizioni aeree effettuate dall’elicottero dei Carabinieri del 6° Elinucleo di Bari che ha fornito una validissima ed efficace collaborazione, specie nella vigilanza effettuata nelle campagne dell’intero circondario, particolarmente bersagliate dalla delinquenza in questo periodo caratterizzato dalla raccolta delle olive per la produzione dell’olio pugliese, cosiddetto “oro verde”.                              (Fonte: Comando Provinciale  Carabinieri Bari – Sala Stampa)

Come molti cittadini andriesi ricorderanno, infatti, quel giorno un elicottero dell’Arma dei Carabinieri ha sorvolato la città per diverso tempo, per poi atterrare sul parcheggio dell’ipercoop di Andria. Successivamente, erano giunte in redazione alcune richieste di spiegazioni circa il passaggio del suddetto elicottero, che ha sorvolato in territorio abitato catturando l’attenzione dei cittadini (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). Oggi, grazie al comunicato diffuso dal Comando Provinciale di Bari, sappiamo che cosa è accaduto. Il VIDEO diffuso dalla nostra redazione: