Andria: controlli della Polizia locale durante le Festività Pasquali. Sanzionate 50 persone su 220 fermate

Sono state 50 le sanzioni elevate dagli agenti del Corpo di Polizia Locale di Andria nel corso degli ulteriori  controlli attivati in occasione delle festività pasquali. I controlli sono stati -informa il Comando di Polizia Locale- in totale 220 e le sanzioni sono state elevate tutte per mancato rispetto delle norme dettate sugli spostamenti dei cittadini. Proseguono intanto gli accertamenti sollecitati anche dal Commissario Straordinario, dott. Gaetano Tufariello, per individuare le cause dell’incendio che, nei giorni scorsi, si è verificato all’interno di un vivaio in disuso in località Monachelle, al confine tra gli agri di Andria e Barletta.

Ricevuta la segnalazione sul posto sono intervenuti gli agenti del pronto intervento della Polizia Locale che sono stati di ausilio anche ai Vigili del Fuoco che avevano avuto difficoltà a raggiungere il posto. Dopo circa 30 minuti l’incendio è stato spento   e, dopo l’accaduto, il Commissario ha chiesto alla Polizia Locale di accertarne le cause e di intensificare ulteriormente le attività di controllo del territorio per evitare, con i roghi di di rifiuti,  attentati alla salute pubblica e all’ambiente.

Il tutto in linea con l’azione di contrasto all’abbandono di rifiuti nelle campagne e nelle periferie e ai roghi voluta dall’Amministrazione e che, nei giorni scorsi, ha consentito, grazie all’attività del nucleo di Polizia Ambientale del corpo di Polizia  Locale,  di elevare quasi  200 contravvenzioni per abbandono di rifiuti su suolo pubblico. Risultato ottenuto  grazie alle foto trappole che hanno individuato  i contravventori con sanzioni individuali di 500 euro. 

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).