Andria: coppia imbranata blocca per mezz’ora bancomat “altro che incentivo all’elettronico…”

In questi mesi si sta discutendo molto sull’incentivo del denaro elettronico a sfavore di quello in contante:

la giustificazione dei nostri politicanti nazionali starebbe anche nel fatto che l’utilizzo del denaro elettronico contrasterebbe l’evasione e il riciclaggio. Altro punto a sostegno di questa tesi, l’utilizzo di carte di credito in gran parte del mondo occidentale, con una percentuale inferiore proprio nel meridione d’Italia. Considerato che, buona parte delle transazioni bancarie rappresentano una rilevante percentuale di flussi di denaro nel paese, demonizzare l’uso del contante potrebbe risultare alquanto discutibile, sopratutto per il contesto della cosiddetta “proprietà della moneta del cittadino” che, nel caso dell’elettronico, andrebbe di fatto delegata fisicamente a terzi nel caso di un’ipotetica esclusiva. Tralasciando questa doverosa parentesi, curioso risulta il racconto di un cittadino andriese giunto attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile:

“cari amici di VideoAndria.com, volevo raccontarvi di questo episodio. L’altra mattina, sono uscito di fretta dal lavoro per recarmi ad un noto sportello bancomat della città. La fila era bloccata momentaneamente a causa di una coppia di concittadini – un uomo ed una donna – che mi ha fatto perde molto tempo perché, evidentemente insicura dell’utilizzo dello strumento bancario, ha perso molto tempo nel tentare piu’ volte di effettuare un prelievo. Sono infatti rimasto in attesa per circa 30 minuti, dopo aver sentite di cotte e di crude da parte degli altri utenti, visibilmente indignati per l’attesa prolungata. Al tentativo di aiutare la coppia, abbiamo persino subito il rifiuto della stessa, che, con fare insicuro, non ha consentito a nessuno di intervenire. Alla fine, dopo consigli “a distanza di sicurezza”, siamo riusciti a far capire quale bottone avrebbero dovuto pigiare per terminare la situazione tragicomica. Morale della favola: dal Governo si parla di incentivi per l’uso dell’elettronico, mentre in realtà come ad Andria taluni fanno ancora fatica ad utilizzare questo mezzo…saluti”.

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).