Andria: degrado e sporcizia in via Ceruti – le FOTO di un cittadino

Rifiuti e degrado in via Ceruti, nel quartiere Europa di Andria, non lontano da una nota struttura sanitaria. E’ quanto segnalato da un cittadino attraverso il nostro nuovo sistema di segnalazione mobile (a tal  proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

Le immagini mostrano cartacce e una situazione poco invitate dal punto di vista

 

 

un altro scatto fotografico:

 

 

un’altra foto:

 

Ancora una volta ci sentiamo di dire che anche in questo caso chi abbandona rifiuti commette un illegito e potrebbe essere facilmente sanzionato  grazie all’ausilio di controlli e di analisi delle immagini di impianti di videosorveglianza.

Alcuni di questi rifiuti potrebbero benissimo essere differenziati, ma la presenza di rifiuti gettati uno sopra l’altro comporta quasi sempre l’aumento dell’indifferenziato, con il conseguenze aumento del conferimento in discarica e quindi anche l’aumento dei costi per l’amministrazione comunale che inevitabilmente finiscono poi per aggravare quelli delle tasse.

Insomma, gli andriesi (o coloro che ieri sera da fuori Andria sono venuti in villa) ancora non hanno ben compreso cosa è indispensabile per migliorare la nostra vita. Ringraziamo il cittadino che con evidente indignazione e determinazione ha deciso di segnalare questo schifo a cielo aperto, nella speranza che tutti i cittadini possano denunciare e segnalare, magari anche con foto e video, i “zozzoni” di turno.

Ricordiamo ancora una volta che  che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. Nella speranza che il nostro umile servizio online possa contribuire ad segnalare la problematica.