Andria: divieto di vendita di alimenti e bevande in contenitori non di carta o plastica nelle giornate 22, 23, 24, 30 e 31 dicembre

Con Ordinanza Sindacale n.572 del 18/12/2018, è stato disposto il divieto di vendita di alimenti e bevande in contenitori non di carta o plastica nelle giornate 22, 23, 24, 30 e 31 dicembre. L’Ordinanza Sindacale prende le mosse dal fatto che si è verificata, negli anni precedenti, in occasione delle festività natalizie, la tendenza, da parte di alcuni esercizi pubblici, a debordare dal lecito consentito e dall’altro, da parte degli avventori, ad abusare di sostanze alcoliche.

Si è anche constatato che gli alimenti e le bevande vendute per asporto sono consumate su suolo pubblico e successivamente i contenitori sono abbandonati sul suolo pubblico. Da tutto questo discende l’Ordinanza Sindacale sollecitata anche da una nota del Dirigente del Commissariato di P.S. di Andria, che chiedeva l’emissione di provvedimenti tesi a preservare il decoro urbano e nel contempo a ad incidere sul mantenimento della sicurezza pubblica.

Per questo l’Ordinanza, per tutto l’arco delle giornate di sabato 22, domenica 23, lunedì 24, domenica 30 e lunedì 31 dicembre, stabilisce il DIVIETO di vendita di alimenti e bevande destinate al consumo immediato, su tutto il territorio comunale, in contenitori NON DI CARTA O PLASTICA, da parte di: attività di somministrazione di alimenti e bevande; circoli privati; distributori automatici; attività artigianali autorizzate alla vendita di bevande, esercizi commerciali: operatori del commercio su aree pubbliche. Il DIVIETO è fatto salvo l’utilizzo delle stesse bevande esclusivamente all’interno dei locali. La violazione al provvedimento comporta l’applicazione di sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25,00 ad euro 500,00.