Andria: è lancio di accuse tra maggioranza e minoranza sui presunti finanziamenti persi

Proseguono i botta e risposta tra alcuni movimenti della maggioranza politica comunale e la minoranza dopo il comunicato diffuso dal Movimento Pugliese che parlava di una presunta perdita di 4 milioni di euro di finanziamenti per lavori di pubblica utilità. Sulla questione è intervenuto il movimento Andria Bene Comune. Attraverso un post diffuso sui social, la forza politica – espressione della maggioranza che sostiene il Sindaco Bruno – ha infatti reso noto che:

Deve essere alquanto frustrante svegliarsi ogni mattina e provare a trovare una nuova polemica per screditare questa Amministrazione e provare a nascondere sotto al tappeto dieci anni di malefatte. Come ormai da un po’ di tempo a questa parte, anche nei giorni scorsi il centro-destra, questa volta capeggiato da Marmo, Del Giudice e Fisfola, ha provato a mettere in scena l’ennesima opera buffa, non contenti di aver già preso in giro gli andriesi per tutto questo tempo. Oggetto delle loro illazioni, stavolta, un finanziamento da 4 milioni di euro perso per non aver presentato della documentazione, senza tuttavia specificare chi sia stato il responsabile di questa “svista” e, dunque, facendo intendere agli andriesi che la perdita di questo finanziamento sia stata causata proprio da questa Amministrazione. Ma perché allora non fanno esplicito riferimento all’Amministrazione Bruno? Semplice, perché mentono sapendo di mentire. Marmo, Del Giudice e Fisfola, infatti, sanno benissimo che il termine di scadenza per la presentazione delle domande per accedere al finanziamento di cui parlano era il 15 settembre 2020. Ovvero, in piena campagna elettorale. Ancora una volta, quindi, gli “esperti” e “competenti” Marmo, Del Giudice e Fisfola, dopo essere stati fautori dei 73 milioni di euro di debiti che oggi gravano sulle spalle dei cittadini andriesi, si divertono a prenderli ancora in giro diffondendo fake news e lasciando intendere responsabilità che non ci sono. Se vi state chiedendo perché la nostra città versa in questa condizione, la risposta sta nel metodo di lavoro di coloro che per due mandati hanno umiliato Andria e che oggi giocano a recitare la parte di chi ha soluzioni, proposte ed idee: mentire ai cittadini per nascondere le proprie responsabilità, lanciare accuse vuote e gratuite per occultare i propri disastri, gettare fango sugli altri per provare a lavarsi la coscienza. Noi crediamo che i nostri concittadini siano molto meglio di ciò che pensano questi pseudo personaggi politici e che, soprattutto, gli andriesi non possano più tollerate queste pagliacciate. Ancora una volta, ci ritroviamo a ripetere la stessa cosa: se Marmo, Del Giudice e Fisfola vogliono davvero recuperare la credibilità perduta, che smettano di continuare a mentire alla città e comincino, finalmente, a portare un po’ di rispetto per chi sta provando a riparare ai danni che proprio loro hanno causato. E se proprio non ci riescono, che almeno chiedano scusa ai cittadini” – avevano concluso da Andria Bene Comune. Celere è risultata la replica dalla minoranza:

“Deve essere alquanto noiosa e ripetitiva l’attività dei consiglieri di maggioranza o delle liste della coalizione di maggioranza (per modo di dire) che ad ogni nostra richiesta o proposta puntano il dito contro una parte della minoranza, cercando di svincolarsi dalle responsabilità politiche che il ruolo di amministratore richiede e impone. Quando ad una semplice richiesta di chiarimento, come nel caso del finanziamento di 4 milioni di euro persi, si replica con il solito comunicato dal tono inviperito, peraltro, in piena contraddizione con il farisaico buonismo predicato agli altri, come l’ultimo comunicato – senza firma- della lista ABC” – osservano i Consiglieri Comunali Nino Marmo, Luigi Del Giudice e Marcello Fisfola. I consiglieri comunali del Movimento Pugliese hanno poi aggiunto che:

“Ci preme sottolineare, senza polemica alcuna, che la nostra era ed è una richiesta di chiarimento, soprattutto se si considera che le opere oggetto del mancato finanziamento erano state inserite nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche approvata da questa Giunta senza che il Consiglio Comunale si esprimesse sulle linee programmatiche, presentate e non approvate. Questa era la partecipazione tanto sbandierata in campagna elettorale? È contradditorio, perciò, l’atteggiamento di questa Amministrazione, che da un lato approva un programma triennale delle Opere Pubbliche inserendo quei lavori, il cui finanziamento non è stato riconosciuto dal Ministero, e dall’altro addebita tale bocciatura alle precedenti gestioni, compresa quella Commissariale. Gli esponenti politici di ABC e gli anonimi firmatari della nota cosa hanno fatto per impedire questa bocciatura da parte del Ministero? Qualcuno degli attuali amministratori ha, per caso, interessato i garanti romani di questa amministrazione per chiedere una proroga di questa scadenza? Dove sono finiti gli esponenti nazionali che avrebbero dovuto sostenere, con lauti finanziamenti, le casse comunali? A questo punto, potremmo pensare che la responsabilità per il mancato finanziamento non è solo ascrivibile ad un errore o ad una dimenticanza gestionale, ma ha anche una paternità politica. Tutti sappiamo che l’attuale amministrazione si è insediata lo scorso ottobre, ma la nostra richiesta resta inevasa. Agli amici di ABC vogliamo augurare tanta serenità e, al tempo stesso, invitarli a mettere da parte l’astio e la permalosità che sta contraddistinguendo questi primi mesi di consiliatura” – concludono i tre consiglieri comunali di minoranza.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.