Andria e lo strano caso dell’incrocio di S.S. Salvatore

Lo strano caso dell’incrocio SS Salvatore! In tempi ormai remoti avevamo, come Associazione Forza Andria, richiesto agli uffici competenti la messa in funzione dell’impianto semaforico posto ad intersezione Viale Pietro Nenni – Via SS Salvatore – Via Pietro I Normanno. Una problematica che attanaglia per lo più esercenti e residenti, i quali ci hanno sottoposto lamentele ed oggettive interrogazioni sullo stato di sicurezza del tratto interessato, nel quale oltre ad un impianto semaforico spento, si è oramai persa traccia di attraversamenti pedonali visibili, di segnaletica orizzontale e di ogni altra più elementare forma di sicurezza alla circolazione pedonale ed automobilistica” – fa sapere il Presidente dell’Associazione Forza Andria, Ing. Salvatore Figliolia.

“Non dimentichiamo” – prosegue Figliolia – “che a pochi metri sorgono istituti scolastici e non dimentichiamo nemmeno che la locale Polizia Municipale sorveglia solo gli attraversamenti posti nelle vicinanze dei plessi: notizia di ieri è un investimento, nei pressi della Scuola Aldo Moro, di una ragazzina trasportata in codice rosso all’Ospedale Bonomo. Non vediamo il bisogno di ulteriori temporeggiamenti, i rischi oggettivi per l’incolumità sono elevatissimi, in un tratto ad alta percorrenza in entrata da Canosa, nel quale le vetture raggiungono velocità elevatissime e nel quale tratto è addirittura stato predisposto a Settembre scorso un impianto di rilevazione in prossimità dell’impianto semaforico: soldi pubblici investiti, e la “luce” quando la vedremo?”. 

“Invitiamo pertanto l’Assessore al ramo Giuseppe Raimondi ad attivarsi per accelerare i tempi ad evasione della richiesta dei cittadini, i quali attendevano l’accensione dell’impianto già nelle scorse settimane. Ah, a proposito, il semaforo posto all’incrocio del Centro Sportivo Arca è di serie A rispetto a questo?” – conclude il Presidente di Forza Andria.