Andria e l’ombra della peste suina “sui cinghiali serve un intervento drastico per salvare il paziente Murgia” – la nota di Fratelli d’Italia

Il clamore suscitato a livello mediatico nazionale dalla diffusione della peste suina africana (PSA) – commenta in una nota la Segreteria politica e del Commissario cittadino, Flavio Civita di Fratelli d’Italia – porta al centro dell’attenzione un problema ormai da tempo radicato nel nostro territorio:

“Le aree rurali andriesi, specie quelle boschive, sono ormai letteralmente invase e colonizzate da migliaia di cinghiali. Il fenomeno, atavico e ormai fuori controllo, arreca danni significativi all’agricoltura, alla zootecnia, al turismo, alla circolazione stradale ed alla flora selvatica. Carcasse di cinghiali sui cigli stradali, recinzioni divelte, orti distrutti, cumuli di rifiuti rovistati dai branchi, ettari di territorio adibito a pascolo letteralmente “arato” dai cinghiali, aree boschive rese impraticabili e danneggiate da scavi e assembramenti dei branchi, coltivazioni cerealicole e vigneti depredate e sconquassate dal passaggio dei suidi” – osservano dalla Segreteria politica e dal Commissario cittadino di Fratelli d’Italia che proseguono:

“L’effetto sulla vivibilità del territorio, sulla possibilità di programmare ed investire nelle zone rurali, sulla sicurezza, sull’economia agricola andriese e sulla tutela del patrimonio floro-faunistico è devastante. Per farsi un’idea del fenomeno, si chieda alle aziende agricole dislocate nel territorio murgiano, ai cercatori di funghi e tartufi, ai turisti, agli agricoltori del settore cerealicolo, alle aziende zootecniche, ai pastori, agli appassionati di trekking e mountain bike, ai ristoratori e agli albergatori delle zone rurali, finanche ai cacciatori, cosa ne pensano e quali siano gli effetti di questa vera e propria calamità sulle loro attività. Per gli appassionati delle classifiche, che tante volte gradiscono evidenziare che Andria è spesso in fondo alle classifiche italiane, ricordiamo a noi stessi che Andria è tra i primi 20 comuni d’Italia per estensione territoriale. 403 chilometri quadrati, la grandissima parte dei quali costituiti da zone rurali. Senza timore di essere smentiti, riteniamo si possa definire un vero e proprio disastro ambientale per il nostro territorio. E se malauguratamente il fenomeno “peste suina africana” dovesse giungere sul nostro territorio, per lo stato attuale della situazione e la mancanza di controllo del fenomeno, i danni per l’economia e le risorse rurali andriesi sarebbero incalcolabili. Siamo per la tutela dell’ambiente e del paesaggio, senza ombra di dubbio ma, come accade in medicina, quando c’è un problema che crea pericolo per la vita, a volte è necessario un intervento drastico per salvare il paziente. Si potrebbero mettere in campo iniziative, senza necessità di risorse finanziarie, che trasformino questa criticità in opportunità per il territorio. C’è finanche un regolamento regionale che regolamenta le battute di caccia al cinghiale, ma ad Andria poco o nulla se ne sa” – ribadiscono da Fratelli d’Italia Andria che conclude:

“La programmazione del Sindaco e della maggioranza nulla dicono a riguardo delle campagne e dell’economia rurale, nessuna iniziativa percepiamo o leggiamo in tal senso, come se non fossero problemi di cui occuparsi. Su questo problema, come su tanti altri del resto, manca il coordinamento tra i vari enti (forse troppi) preposti alla tutela del nostro territorio. Sempre nei luoghi del tanto decantato (ancora solo sulla carta!) turismo rurale, forse bisognerebbe iniziare ad occuparsi seriamente di questo patrimonio, affrontando le criticità e trasformandole in opportunità. Al momento, le campagne sembrano solo polvere riposta puntualmente sotto il tappeto” – conclude la nota della Segreteria politica e del Commissario cittadino di Fratelli d’Italia.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/andriabarlettatrani< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/andriapuglia< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su >Facebook.com/VideoAndriaWebtv< e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/videoandria<.  Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.