Andria ed il culto legato a San Michele Arcangelo

Andria-ed-il-culto-legato-aC’è un Andria che ama le sue tradizioni, che intende tramandare storie e passioni popolari anche nelle nuove generazioni o far meglio conoscere ai più distratti quanti tesori e quante meraviglie artistico-culturali sono pieni i luoghi che ci circondano come le nostre chiese. Il Diacono Michele Melillo, si è cimentato in un’altra paziente ricerca letteraria. Non pago di quanto realizzato negli ultimi tempi, da ultimo il pregevole libro sul Santuario della Madonna dei Miracoli e la sua iniziativa volta a costituire un Comitato cittadino volto al recupero ed alla salvaguardia della Lama di Santa Margherita, ha dato alle stampe, grazie anche ai bravi e pazienti Nicola e Domenico Guglielmi un libretto dedicato a San Michele Arcangelo. “Il gran Principe delle schiere celesti” com’è menzionato nelle antiche scritture l’Arcangelo Michele ha un culto molto sentito nella nostra Puglia. Non solo quel meraviglioso Santuario sul Gargano, tempio conosciuto in tutto il mondo per la miracolosa apparizione, ma anche nella nostra Diocesi sono numerose non solo le chiese ma anche i dipinti e “pale” che raffigurano il “protettore del popolo”, venerato dagli ebrei e dai musulmani (per quest’ultimi in quanto Egli fu il messaggero di Allah al profeta Maometto).

Per seguire tutte le puntante e tutte le iniziative della rubrica "Andria Antica" clicca Mi piace sulla nostra pagina!

San-Michele-Arcangelo-di-MeNon solo la piccola chiesetta di San Michelluzzo, in pieno centro storico, a due passi da via Quarti ci racconta di quanto fosse viva il culto verso l’Arcangelo Michele nei nostri avi o in fondo al Gurgo, dove tanti anni fa venen scoperta una grotta con un dipinto raffigurante il “psicompo” ma lo sono anche i dipinti: dalla Cattedrale, ala chiesa di San Francesco d’Assisi, al Santurio della Madonna dei Miracoli per arrivare alla chiesa del Carmine: è tutto un fiorire di omaggio a questo Arcangelo così amato dalla tradizione bizantina. E allora perché non leggere questo bel libro, magari prendendo la piccola “Coroncian angelica” che il Diacono Melillo a fatto realizzare per l’occasione, riprendendo –anche qui- una antichissima tradizione molto in voga nelle nostre ave. Il Diacono Michele Melillo è possibile contattare o presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi oppure al cellulare 347.9051207 Quelli che ammirate sono appunto alcuni di questi antichi dipinti presenti nelle nostre chiese di Andria.

-- Segui tutte le news in tempo reale! --
-- FACEBOOK --
ENTRA nel gruppo Facebook: --> CLICCA QUI
SEGUICI su Facebook clicca "MI PIACE" sulla Pagina di VideoAndria.com

-- WHATSAPP --
ISCRIVITI al Gruppo Whatsapp : --
numero:353-318-7906
- INVIACI Segnalazioni al numero
WHATSAPP:353-318-7906
-- Telegram --
- ENTRA nel Gruppo--> CLICCA QUI
- ISCRIVITI al Canale --> CLICCA QUI