Andria: filmato uomo che brucia i sacchetti dei rifiuti – il VIDEO diffuso in tv

Per fortuna, oltre alla combustione dei rifiuti con diossina sprigionata al seguito, non è accaduto nulla di spiacevole. Ma l’amaro in bocca resta visto e considerato che l’uomo non sarebbe comunque stato denunciato e che simili situazioni in un mondo civile non dovrebbero accadere. E’ quando segnalato anche da un servizio televisivo poi diffuso sul web a seguito di una segnalazione effettuata da alcuni cittadini che, per nulla intimoriti dal singolare e vergognoso atto illegale, hanno deciso di mostrare pubblicamente le immagini registrate da un locale impianto di videosorveglianza.

Nelle immagini diffuse anche dall’emittente televisiva Telesveva (che linkiamo qui sotto) è ben evidente il momento in cui il soggetto, un uomo le cui generalità non sarebbero ancora state individuate, si avvicina ai sacchetti utilizzati per la regolare raccolta differenziata porta a porta decidendo di dar fuoco agli stessi utilizzando un accendino e poi allontanandosi velocemente, innescando un pericoloso incendio che fortunatamente non ha intaccato l’edificio. 

A Capodanno non pochi cittadini si sono lamentati della presenza di “botti” non autorizzati, alcuni considerati vere e proprie “bombe” che hanno causato inquinamento acustico oltre che ambientale. I dipendenti della ditta appaltatrice si sono dati da fare per cercare di ripulire le strade dalla moltitudine di spari gettati illegalmente dai cittadini (l’amministrazione aveva emesso un’ordinanza, purtroppo come al solito non rispettata da non poche persone). Non a caso, la discussione è proseguita poi sul nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). La notizia è poi stata confermata anche da alcune testate giornalistiche locali.

Adesso, come se non bastavano i classici botti, a mettere i bastoni tra le ruote alle famiglie oneste e civili, ci sono anche questi soggetti idioti che non hanno nulla di meglio da fare se non incendiare i sacchetti altrui. Ai cittadini vogliamo ricordare che è sempre meglio denunciare, facendosi aiutare magari proprio dalle documentazioni audiovisive e fotografiche: queste persone non possono prendersi il “lusso” di commettere idiozie senza aggiudicarsi nemmeno una sanzione. Linkiamo qui sotto il video diffuso sul canale Youtube di Telesveva: