Andria: finisce la pioggia, comincia il disagio: è la conta delle buche in città.

Dopo la lunga parentesi “bagnata” dei giorni scorsi – caratterizzata da notevoli ed incesanti precipitazioni di carattere piovoso che, al momento in cui scriviamo, sembrano essere ameno temporaneamente placate, nella città di Andria si contano i danni. E’ il caso dell’asfalto delle strade nella zona PIP (ma non solo):

 

Si parla di buche di un certo livello che stanno causando molteplici disagi ad automobilisti, ciclisti e pedoni. Una situazione peggiorata se si tien conto che il fenomeno delle buche nella città federiciana era ben radicato già prima di questo ennesimo evento meteorologico di grande portata. Danni anche all’agricoltura e agli edifici si registrano anche al di fuori del nostro comune mentre i cittadini chiedono celeri interventi almeno per quanto concerne le strade pubbliche. Un fenomeno, quello delle buche, che fa istintivamente riflettere anche sulla tipologia di asfalto utilizzata per gli interventi mentre nel mondo si moltiplicano le iniziative finalizzate a sistemi alternativi a quelli tradizionali  (che, ad esempio, consentono di produrre questo materiale attraverso il riciclo e con tecniche che capaci di garantirne una resistenza superiore alle numerose intemperie). Potrebbero essere queste soluzioni a lungo termine per evitare la comparsa di grandi buche ad ogni evento meteorolgico importante? Forse le istituzioni locali potrebbero valutare questa nostra osservazione che, dopo tutto, a guardare gli esempi concreti di altri paesi, non sembrano poi così tanto utopici. ne varrebbe la pena, tenendo conto del potenziale miglioramento della qualità di vita.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui.