Flash mob di protesta ad Andria, “necessario conciliare diritto alla salute con quello al lavoro” – VIDEO

Si è tenuta nel pomeriggio di oggi 26 ottobre 2020, in Piazza Catuma ad Andria, l’iniziativa di flash mob promossa dalle Associazioni sportive andriesi dopo il DPCM che impone di nuovo la chiusura delle palestre e le piscine causa Covid. “L’ultimo provvedimento varato dal Presidente del Consiglio Conte – ha sottolineato Vincenzo
Pistillo, portavoce del coordinamento delle Associazioni/Società sportive di Andria, – non tiene conto di tutta una serie di adeguamenti e di accorgimenti messi in atto per rendere fruibili e in assoluta sicurezza tutti i luoghi frequentati da chi pratica, anche a livello amatoriale, lo sport. Durante la brevissima fase di riapertura delle attività sportive, abbiamo rispettato i protocolli anti-covid prescritti dalla legge, investendo anche molte risorse finanziarie, al fine di rendere sicuri i luoghi di lavoro ed eliminare la possibilità di contagio per gli operatori e per gli utenti. Vogliamo ricordare il ruolo fondamentale ricoperto dallo sport, e che non deve essere assolutamente sottovalutato, nel favorire il recupero psico-fisico delle persone, provate dallo stress emotivo e fisico a causa della pandemia generata dal Coronavirus”. Link video:

L’iniziativa di protesta della Associazioni sportive andriesi ha visto la massiccia partecipazione degli addetti alle strutture sportive e di quanti si dedicano allo sport per migliorare la propria condizione psico-fisica, oltre ad atlete e atleti che lo praticano livello agonistico. “Il lockdown della prima ondata – ha continuato Pistilloaveva già messo a rischio il lavoro di quanti organizzano lo sport nella nostra città. Adesso, richiudendo di fatto le attività sportive, quel rischio diventa una drammatica realtà perché verrebbe a mancare il lavoro per moltissimi operatori occupati nelle strutture sportive. Insomma, è necessario, oggi più che mai, conciliare il diritto alla salute con una maggiore attenzione per il nostro lavoro. Rivolgiamo, quindi, un appello accorato ai nostri politici e a quanti hanno la possibilità di intervenire per modificare il provvedimento governativo in tempi
ragionevolmente rapidi”. Al Flash Mob hanno aderito le seguenti Associazioni:

– ASD Virtus Informa – APS-ASD Sipario – Golden Body – ASD Danzarte – ASD Dance Talent Andria – ASD Latin American Style – ASD Spartan Gym Center – ASD Gociccigo – ASD Cestistica Andriam- ASD Total Body Center – ASD Vivo Latino Andria – Revolution Wellness Andria – ASD Battiti Danzanti – ASD Scuola di danza Inpuntadipiedi – Gym Verrigni – ASD Centro Teatro Danza – ASD Cubarte Andria – Framarossport SSD Sporting Center – SSD HB New Center – ASD Revenge – ASD Paraiso Dance Caraibico – ASD Icaro
– ASD Nuova Andria – ASD Atletica Andria – ASD PGS Andria – ASD Monton de Estrellas
– ASD Circolo Tennis Andria – ASD Stelle Danzanti – ASD Team Sanzione
– ASD Polisportiva Gymnica Sveva Andria – ASD New Accademy Judo – ASD Savi Dance Studio.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).