Andria: Francesco sconfigge la sclerosi e apre “Music Zero”, lo store per la musica a “Km0” – VIDEO

Del giovane musicista colpito da sclerosi multipla Francesco Narducci, ne abbiamo parlato in diverse occasioni, sin da quel 2011 quando egli decise di rendere pubblica la sua esperienza con un video diffuso su VideoAndria.com per ribadire l’importanza del metodo sperimentale di Zamboni.

Oggi Francesco è promotore di “Music Zero“: non un semplice store di strumenti musicali, ma piuttosto un luogo di incontro per progettare eventi e imparare ad amare la musica evitando di costringere gli artisti emergenti a andar via da Andria per i loro eventi. È questa la filosofia che accompagna il nuovo locale che promuoverà la “musica a Km0” e la vendita di prodotti ed accessori per musicisti “fredda” ma con eventuali consigli che Francesco darà ai suoi clienti per l’acquisto intelligente. Ne ha parlato un servizio televisivo locale che linkiamo qui sotto (Fonte Video: Canale Youtube di Tele Sveva):

 

Per l’occasione, vogliamo nuovamente linkare l’intervista realizzata da VideoAndria.com nel 2011, quando, nella mattina del 6 Gennaio 2011, l’allora 28enne di Andria, vittima di sclerosi multipla, spiegò come era riuscito a “liberarsi” della malattia con la sua tenacia contrastando la Ccsvi, (l’insufficienza venosa cronica cerebro spinale), disturbo dal quale Narducci ora può tranquillamente affermare di essere stato il primo andriese ad essersene liberato tramite un’operazione condotta presso l’Ospedale “Bonomo” di Andria. L’intervento che qui proponiamo non vuole essere una denuncia verso coloro che non hanno creduto nella sua volontà di operarsi, bensì la coraggiosa testimonianza di un giovane che con la sua voglia di vivere ha “sperimentato” su se stesso quello che altri non gli avrebbero mai consigliando di fare, risolvendo un grande problema che affliggeva da anni la sua vita costringendolo addirittura a non poter suonare più la sua chitarra, il suo strumento musicale preferito.

Oggi come abbiamo visto Francesco non solo è tornato a suonare la sua chitarra, ma anche a gestire un locale tutto suo. Il VIDEO del 2011: