Andria: guardate lo schifo che hanno scoperto “denunciamo per i figli finiti al cimitero”. Poi la precisazione: “l’unico nostro partito è quello di Onda d’Urto” – video

Rifiuti abbandonati, anche speciali – ed evidenti resti di roghi. Una scoperta, l’ennesima, che testimonia la mancanza di decoro urbano e le attività illegali che proseguono nonostante i controlli della Polizia Locale di Andria:

Le immagini (che condividiamo qui sotto) sono state condivise da Sabino Matera attraverso la pagina Facebook della rubrica “L’Andria che non vogliamo“. Nel corso della parte finale, una precisazione da Zii Pep: “voglio ricordare che quello che io e l’amico sabino stiamo facendo è del tutto gratuito e lo facciamo per Andria, per gli andriesi e per i nostri figli e per i figli che sono finiti al cimitero. Noi non abbiamo nessuna bandiera politica, non apparteniamo a nessun partito, l’unico nostro partito è quello di Onda d’Urto“.  Per chi non lo sapesse, Onda d’Urto è il nome dell’associazione che da tempo si sta battendo per individuare le cause dell’insorgenza di patologie neoplastiche (tumori) anche nei giovani cittadini del territorio. Il video:

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).