Andria: “i marciapiedi troppo stretti, con i carrozzini è una tragedia”

Una strada trafficata, un marciapiedi molto stretto. Un disagio senza fine:

a segnalarlo sono coloro che quotidianamente transitano a piedi in via Giovanni Bovio (ma non solo) dove i marciapiedi risultano effettivamente di dimensioni notevolmente ristrette. La situazione si complica qualora i pedoni abbiano necessità di transitare lungo la suddetta via attraverso l’ausilio di carrelli o carrozzini per il trasporto di bambini piccoli. Una situazione al di fuori della normalità che può sembrare banale ma che in realtà può facilmente causare notevoli disagi per i cittadini e aumentare potenzialmente i rischi sia per pedoni che per automobilisti. A questo si aggiunge il triste fenomeno del “parcheggio selvaggio”, con soste di mezzi non autorizzate:

un fenomeno – quello dei marciapiedi troppo stretti – evidentemente legato a piani di costruzione e viabilità che decenni or sono non hanno tenuto conto delle conseguenze della vita quotidiana dei cittadini. Ricordiamo che dal DM 236/1989: si apprende che il percorso pedonale deve avere una larghezza minima di 90 centimetri. A questo punto, visto il divieto di parcheggio, non sarebbe più opportuno che su strade come via Giovanni Bovio vengano allargati i marciapiedi al fine di contrastare il parcheggio non autorizzato ed al contempo consentire ai pedoni di passeggiare in maniera più adeguata alle loro esigenze? Chiediamo ai più “dotti” di illuminarci. Per il momento, terminiamo la nostra prima ed umile analisi rilasciando un ulteriore altro scatto fotografico:

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).