Andria: i volontari “Uniti per i Diritti Umani” consegnano opuscoli gratis ai commercianti

I volontari “Uniti per i Diritti Umani”, già attivi da tempo, continuano ad informare riguardo i Diritti Umani infatti nei giorni scorsi hanno consegnato ai commercianti andriesi copie gratuite dell’opuscolo “Che cosa sono i diritti umani?”. Questo importante documento sancito dall’ONU nel 1948 non è ancora abbastanza conosciuto dalla maggior parte della comunità, per questo numerose iniziative continuano a seminare l’informazione.

Lo scopo di questa iniziativa è molteplice, si vogliono sensibilizzare le persone di tutte leetà per portarle ad una maggior conoscenza; inoltre anche le scuole dovrebbero utilizzare i materiali didattici disponibili per far conoscere ai giovani che cosa sono i Diritti Umani e soprattutto usandoli nella quotidianità potremmo raggiungere un miglior grado di fratellanza e rispetto reciproco. Attualmente è disponibile anche la  “Guida per l’insegnante” che presenta diverse soluzioni per realizzare progetti informativi per i giovani; non da meno sono  gli annunci di pubblica utilità con i 30 Articoli che diffusi a profusione arrivano ogni attraverso i canali TV.

Ogni individuo vorrebbe essere uguale in dignità e diritti, indipendentemente dalla razza, lingua, religione. Questo non sempre avviene, ancora oggi violenze di ogni genere avvengono in ogni parte del mondo, dalle violenze tra le mura domestiche, al commercio di esseri umani. Per fare qualcosa a riguardo è necessario che tutti noi conosciamo che cosa sono i diritti umani; metterli in pratica è il punto successivo. Infatti come scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard “I diritti umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico.” 

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).