Andria: il vetro abbandonato in villa a pochi metri dal bidoncino per la differenziata poi diamo la colpa ai politici

Nella foto: un precedente episodio

Rifiuti abbandonati, peraltro riciclabili (parliamo nello specifico di bottiglie di vetro) abbandonati a pochi metri da un contenitore pubblico adibito alla raccolta differenziata. Un simbolo di degrado sociale che dimostra come, in realtà e almeno in questo caso, non siano le istituzioni a sbagliare ma piuttosto alcuni cittadini incivili che ancora oggi nel 2018 preferiscono maltrattare l’ambiente in cui vivono boicottando di fatto l’economia circolare che invece porterebbe posti di lavoro e salute nel territorio.

Nuove generazioni irresponsabili e “zozzone“. E’ questo il futuro che ci aspetta? Parliamo di nuove generazioni perché non vogliamo credere che a gettare tutte quelle bottiglie siano state persone di mezza età, perché in quel caso vorrebbe dire che la situazione sarebbe ancora più preoccupante. A questo dubbio sarebbe opportuno che le forze dell’ordine provvedano a visualizzare le immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza negli ultimi giorni (la foto è stata scattata lo scorso giovedì, per cui è probabile che l’episodio di abbandono rifiuti si sia verificato il giorno prima).

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com). La foto ricevuta in redazione lo scorso giovedì: