Andria: incendiate tre scocche d’auto, intervengono i volontari federiciani

Questa mattina alle ore 10,50 dopo aver preparato il mezzo AIB 18, i volontari Federiciani sono usciti per testare la sua funzionalità prima di partire.  Mentre percorrevano la SC Via vecchia Spinazzola, notavano una coltre di fumo nero che proveniva dal bosco di San Agostino e precisamente ai confini limitrofi all’azienda del Dr. Giancarlo Ceci.

I  volontari Federiciani: Antonio Carbutti, Nicola Liddo e il Prof.  Francesco Martiradonna, si sono recati sul posto accompagnati dal Fattore dell’azienda, erano le ore 11 circa. Quando sono arrivati sul posto hanno notato che a bruciare erano tre scocche d’auto e due patriarchi di quercia e l’incolto di un Oliveto. Le scocche durante i momenti dello spegnimento dell’incendio:

La squadra ha tempestivamente spento le fiamme con degli idranti. Mentre i volontari erano impegnati a spegnere il fuoco, il prof. Martiradonna ha chiamato  il Comando della Polizia Municipale comunicando l’attività e le coordinate del posto.

La pattuglia è arrivata subito dopo, ha notificato e prelevato tutti i reperti che sono stati trovati sul posto. A intervento ultimato il prof. Martiradonna ha chiamato la SOUP, verso le ore 12:45 relazionando il tutto. Nella giornata di domani, domenica 22 luglio la squadra dei volontari Federiciani svolgerà il servizio sul Gargano.