Andria: incendio in Via Vecchia Spinazzola e gli alberi bruciano con i rifiuti abbandonati (che prendono fuoco) – video

Lo scorso 7 luglio 2018, la ronda AIB federiciana dei volontari coordinati dal prof. Francesco Martiradonna, aderenti alle associazioni consorziate “Ambiente e/è Vita Onlus” e “Nat. Federiciana Verde Onlus”, durante il giro per la tutela delle aree Verdi ha ricevuto una telefonata dall’azienda Magno per un all’erta incendio sul Colle del Bosco di Santo Spirito. Martiradonna ha quindi provveduto ad allertare la SOUP per verificare se ci fosse già stato un all’erta nella succitata Contrada e alla sua esternazione che c’era un all’erta pericolo sulla Via Vecchia Spinazzola ora SC87. Ricevendo la conferma di richiesta di intervento, Martiradonna si è diretto sul luogo dell’incendio con gli altri volontari, descrivendo la tematica dell’incendio e le coordinate / Lat. 41° 8′ 18,76’’ N & Long. 16° 12′ 36,3’’ E e subito dopo entrano in azione nello spegnimento dell’area pratense e Boschiva. Video:

Sul posto erano già presenti gli operai dell’ARIF, la squadra dei Vigili del Fuoco e poi i Carabinieri del CFS. La squadra AIB18 FEDERICIANA ha incontrato il DOS vigile del Fuoco, che regola le azioni di spegnimento, ha esternato che la parte superiore, dell’area dopo la siepe compresa, é stata tutta spenta e attualmente e bonificando sui focolai rimasti. I danni causati dall’incendio:

Martiradonna ha poi ricontattato la SOUP per relazionare tutta l’attività di intervento aggiungendo che sul territorio sono stati riversati rifiuti per la trasformazione della molitura delle olive. Questi residui sono rimasti ancora accesi e possono causare ancora degli inneschi di incendio, per questo invierà la squadra che monta di servizio alle 15:30 e insieme ci sarà lo scrivente. L’area intaccata dalle fiamme è stata di Ha 30 circa.

La squadra dell’AIB 18 FEDERICIANA, alle 16 ritira sul posto ed è composta dal prof. Francesco Martiradonna, Nicola Liddo e Riki Santo. Sull’area interessata dalle fiamme permangono i fatti che sono stati succitati e pertanto dopo un ampio giro dove è stata accertata la presenza DELL’ARIF, di istanza nel pomeriggio sul pianale del Maniero, per accertarsi che non ci fossero stati altri focolai. La squadra AIB FEDERICIANA, riprende il giro di controllo del territorio senza riscontrare nient’altro.