Andria: inseguimento in Corso Cavour, ragazzo su scooter tenta di fuggire dai Carabinieri. Agente si aggrappa al veicolo, ferito

Continuano i servizi di controllo del territorio da parte dei militari della Compagnia di Andria e questa volta a finire sotto la lente di ingrandimento dei Carabinieri è toccato a D.G.M., di 31 anni, arrestato dopo uno spericolato inseguimento, protrattosi sulle strade del centro cittadino. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, durante un servizio perlustrativo, hanno notato in quella via Cavour un ciclomotore, con un soggetto a bordo, che procedeva con fare sospetto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Decidono di controllarlo intimando l’Alt, ma questi, con una mossa repentina al fine di eludere il controllo, accelera, dapprima andando sul marciapiede, poi a zig-zag tra i passanti, lungo le principali vie del centro e, in alcuni casi, anche contromano. La fuga è terminata nei pressi di via Cittadella, dove l’incauto fuggitivo ha perso il controllo del ciclomotore, rovinando sull’asfalto. Nel tentativo di frenare la fuga del prevenuto, durante l’inseguimento, uno dei Carabinieri era riuscito ad agganciarsi con le mani alla parte posteriore del ciclomotore, ma e’ finito sul selciato, riportando lievi contusioni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Successivamente è emerso che il soggetto era alla guida sprovvisto di titolo per la guida, mentre il ciclomotore era sprovvisto della prevista copertura assicurativa obbligatoria. Chiarito il motivo della fuga, il prevenuto, su disposizioni dell’A.G., è finito agli arresti domiciliari, con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.