Andria: “io, zio anziano, ho perso mia nipote e non per Covid”. Anche le altre malattie causano tragedie in città

Non solo Covid, ma anche patologie tumorali, compicazioni legate al diabete ed altre malattie, a volte molto diffuse e altre volte rare. E’ il dramma che si sta consumando da tempo anche tra le numerose famiglie residenti nella città federiciana:

Tra le persone colpite da gravi lutti, la storia di un nostro caro conoscente, concittadino nonché paladino di molte battaglie, che ha dovuto vedersela forse con il dolore più grande: lui, Vincenzo, negli ultimi giorni ha dovuto piangere la scomparsa della sua amata nipote. Un dolore stranziante di un uomo di terza età che vede andar via una persona più giovane di lui. Una situazione che fa riflettere per via di quanta altra gente, anche negativizzata dal nuovo coronavirus, sta comunque soffrendo per patologie croniche e, troppo spesso, invalidanti se non mortali. La soluzione sarà sempre e soltanto una:

Oltre che con le regole anti-contagio, l’emergenza sanitaria si dovrà necessariamente risolvere con investimenti pubblici sia in posti letto che in nuovo personale medico e strmumenti innovativi, anche per le terapie domiciliari. Solo in questa maniera sarà possibile contrastare le emergenze sanitarie del futuro che, ci auguriamo non arrivino mai. Ma è più tempo di restare impreparati. Ci stringiamo al dolore della famiglia di Vincenzo nonché per tutti coloro che, ancora oggi, stanno combattendo per la loro vita e per quella dei loro familiari.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).