Andria: “la vera fede non è solo vedere “ombre” e “luci” ma essere coerenti, altruisti e rispettosi dell’ambiente che ci circonda. Altrimenti si rischia l’ipocrisia. Gli andriesi stanno educando correttamente le nuove generazioni?

“In un periodo caratterizzato da molteplici appuntamenti religiosi, mi preme chiedervi di pubblicare una mia piccola osservazione” – osserva un nostro concittadino che, scrivendo a VideoAndria.com, aggiunge:

Non nominare il nome di Dio invano” – recita il secondo comandamento giunto sino a noi. Ma, in alcune circostanze, vedo in città troppe forme di idolatria a oggetti scolpiti, a volte di valore fisico e di stampo materialista e, negli ultimi tempi, persino ad ombre e luci. “Modi per rilanciare la speranza nei confronti dei cittadini in un periodo difficile” – osserva qualcuno. Tuttavia, penso sia giusto spiegare ai cittadini come stanno le cose e educarli anche in quella che gli stessi ritengono di essere la loro fede. Lo dico con un pò di presunzione poiché, talvolta, si ha l’impressione che il percorso di fede possa essere (erroneamente) scambiato per il racconto di Babbo Natale che facciamo ai nostri figli sino a quando gli stessi non diventano abbastanza grandi per capire che le cose stanno diversamente. La fede – o, se vogliamo, la “spiritualità” – non dovrebbe essere un modo per “farci stare bene” ma per garantire la nostra bontà e la nostra armonia nei confronti del resto del mondo! Lo ribadisco in considerazione di spiacevoli episodi:

Una volta, di ritorno da un luogo sacro all’estero, alcune mie compagne di viaggio – tutte signore di una certa età – furono protagoniste di un assurdo battibecco legato a chi “lo aveva più grande”, riferendosi a chi, in tempo natalizio, era riuscita a procurarsi una statuetta di Gesù bambino più bella delle altre. Ma queste signore, poi, davanti ad un bimbo bisognoso, sono realmente altruiste? Sono rispettose dell’ambiente in cui vivono? Ricordo, ad esempio, la recente enciclicà di Papa Francesco – che si rifà, di fatto, alla filosofia francescana – che sottolinea l’importanza della salvaguardia del creato. Mi chiedo: ma chi oggi fa “a gara” nell’idolare oggetti ritenuti sacri e “ombre” e “luci”, una volta terminata la cerimonia e/o l’evento, rispetta l’ambiente? Rispetta il prossimo? Garantite sempre di essere giusti nei confronti di chi lavora o vi approfittate di coloro che sono in difficoltà? Tra queste persone che affermano di sentirsi vicine con il divino, sono tra i parenti di quei soggetti che, in bicicletta elettrica, sfiorano i bimbi nelle aree pedonali? Ovviamente, spero di no. Le mie osservazioni forti non sono state pronunciate per offendere qualcuno ma per far riflettere tutti:

Andria è una bellissima città, ricca di Storia, Cultura e un patrimonio immenso. Mi chiedo però se quella parte degli andriesi che, quotidianamente, si lamenta per le cose che non vanno e che poi fa a gara per gli eventi di fede, sia poi coerente con quello che dovrebbe essere lo stile di vita esemplare, capace di garantire ai nostri figli e nipoti un futuro migliore. Se così non fosse, non ce “luce” ed “ombra” o “statua” che tenga: saremmo condannati all’ipocrisia. Grazie per lo spazio concessomi. Antonio da Andria”.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/andriabarlettatrani< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/andriapuglia< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su >Facebook.com/VideoAndriaWebtv< e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/videoandria<.  Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.