Andria: lo schifo causato da incivili nella zona della nuova stazione. Un danno ambientale, d’immagine ed economico per il Comune

La nuova stazione di Andria non è ancora stata inaugurata e nel frattempo proseguono le segnalazioni riguardanti la presenza di rifiuti abbandonati ai bordi delle strade periferiche situate nei pressi del cantiere. Una situazione vergognosa che fa riflettere sula questione culturale di alcuni nostri concittadini (ovviamente, non tutti e, si spera, non nella maggioranza dei casi), purtroppo, a quanto pare, arenata (per non dire precipitata) in un livello di inciviltà che preoccupa per le conseguenze ambientali. Ecco quindi che svariate tipologie di rifiuti, alcune delle quali molto probabilimente riciclabili, compaiono nuovamente e prepotentemente su di una strada che invece andrebbe tenuta pulita, anche per un discorso di sicurezza stradale:

L’auspicio non è solo quello del mantenimento della pulizia delle strade, ma anche alla garanzia di un appello costante rivolto a quei cittadini che non hanno compreso il valore del corretto conferimento dei rifiuti: gettarli vuol dire inquinare l’ambiente in cui viviamo. Un ambiente fatto anche di prodotti del territorio che portiamo a tavola (non a caso, anche in questa foto che abbiamo pubblicato qui sopra è facile scorgere alcuni ulivi sullo sfondo). Produrre indifferenziato causa anche un aumento di risorse economiche per gli enti locali, costretti a volte a trasportare i rifiuti in lontane discariche. Questo senza tener conto dell’impatto ambientale causato dalle stesse. Per un futuro migliore per tutti, quindi, altro non ci rimane che condannare costantemente questi atti di incività e promuovere quanto più possibile la cultura della raccolta differenziata e dell’economia circolare dei rifiuti.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).