Andria: mensa scolastica, amministrazione: “al lavoro per ripristinare quanto prima il servizio”

In data odierna – informa l’assessore alla Pubblica Istruzione, dott. Gianluca Grumoè pervenuta dall’Autorità Nazionale Anticorruzione la risposta al quesito inviato dall’Amministrazione Comunale, relativamente alla possibilità di proroga del servizio di refezione scolastica o l’adozione di ulteriori misure per garantire che tale servizio venga reso alla comunità cittadina in attesa che venga espletato il previsto nuovo bando di gara”.

“Siamo lieti di comunicare che l’Anac ha dato alcuni chiari riferimenti rispetto a situazioni caratterizzate da estrema urgenza – come il caso di Andria – dove c’è una rilevanza dell’interesse pubblico per addivenire a procedure negoziate così come previste dalla normativa in vigore”.

“A seguito, quindi, del parere inviato dall’Anac gli uffici del Settore Pubblica Istruzione sono stati subito interessati della vicenda affinché, espletati rapidamente tutti gli approfondimenti del caso, possa esserci una procedura negoziata ristretta volta a garantire nell’immediato il servizio di mensa scolastica, nelle more ovviamente dell’espletamento della gara così come già programmato”.

“L’Amministrazione, fermo restando le procedure in capo al Settore Pubblica Istruzione, farà il possibile affinché i tempi dell’avvio del servizio di refezione scolastica possano risultare brevissimi così da porre fine ai disagi arrecati alle famiglie con cui non è mai mancato il dialogo ed una azione chiarificatrice nell’interesse di tutti. I cittadini e le famiglie – conclude Grumo – meritano impegno e risposte celeri, chi invece ha solo soffiato sul fuoco di polemiche strumentali non merita risposte né attenzioni”.