Andria: mezzo chilo di hashish nascosto nel centro storico. Arrestato dai Carabinieri un sorvegliato speciale

Il contrasto allo smercio di sostanze stupefacenti da parte dei militari del N.O.R. della Compagnia di Andria, continua senza tregua. Alle prime luci dell’alba, si è infatti conclusa, brillantemente, un’operazione nel centro storico della città federiciana, che ha visto protagonisti una decina di militari, i quali hanno sequestrato mezzo chilo di hashish ed arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, L.B. 65enne, del luogo, sorvegliato speciale di P.S. con obbligo di soggiorno.

I Carabinieri, impegnati da sempre nell’individuazione dei canali di approvvigionamento delle sostanze stupefacenti nelle piazze del Comune di Andria, hanno dapprima individuato il luogo esatto ove veniva tenuta nascosta la sostanza stupefacente, nella fattispecie “hashish”, poi, senza mai perderla d’occhio, hanno aspettato che qualcuno l’andasse a recuperare. E’ stata solo una questione di tempo e la pazienza dei militari è stata premiata. Alle prime luci dell’alba, il 65enne L.B., contravvenendo all’obbligo di non uscire di casa prima delle ore 06.00, è stato visto mentre si recava nel nascondiglio situato a poche decine di metri della propria abitazione, per cercare di recuperare i 5 panetti di hashish da gr.100 cadauno ben occultati all’interno di un involucro.

Sebbene prono e completamente disteso a terra, nell’intento di recuperare l’ingente quantitativo di sostanza stupefacente, mai si sarebbe aspettato ed augurato, di essere aiutato a rialzarsi, da due militari dell’arma, che lo hanno dichiarato in arresto e dopo le formalità di rito, condotto presso la Casa Circondariale di Trani a disposizione della locale Procura della Repubblica. I militari con il materiale sequestrato: