Andria: minorenni in bici elettriche e non solo, irrispettosi nei confronti di pedoni ed automobilisti. Zona “calda” tra Villa comunale e Corso Cavour

Viaggiano su biciclette con motori elettrici, a volte attraverso le cosiddette fatbike, a volte anche attraverso i cosiddetti “monopattini“. Come se non bastasse già il malcostume di taluni a bordo di automobili e motorini, il pericolo in città è adesso rappresentato anche da coloro che sono a bordo attraverso mezzi più o meno ecologici:

Se il rispetto dell’ambiente viene praticato in maniera più concreta attraverso l’eliminazione delle emissioni (anche se si dovrebbe discutere del potenziale inquinamento causato dall’abbandono di batterie), infatti, alcuni possessori di questi veicoli elettrici si stanno rivelando poco o per nulla rispettosi delle basilari regole del codice della strada e della convivenza civile. Ovviamente, non ci riferiamo in chi, usa la propria bicicletta in maniera civile e in difesa dell’ambiente e del proprio portafogli, ma piuttosto di chi commette atti discutibili e, a volte, persino illegali, mentre è a bordo dei mezzi. Si parla di ragazzi, spesso minorenni, che sfrecciano in bici elettrica lungo le aree destinate esclusivamente ai pedoni (si pensi a Corso Cavour, ma non solo), poi c’è il viale della villa comunale, spesso frequentato anche da famiglie con bambini ed animali domestici al seguito. Non è ancora chiaro che cosa scatti nel cervello di questi nostri concittadini, ma il rischio è dietro l’angolo:

Alcuni di questi soggetti – ci segnalano – viaggiano contromano, senza rispettare le strisce pedonali. Accade così che, ad esempio, c’è chi, nostra concittadina ha sporto denuncia dopo essere stata investita e ferita da un ciclista contromano mentre la vittima dell’investimento stava regolarmente attraversando sulle strisce. Il tutto avviene in un centro cittadino molto frequentato, dove ad attraversare la strada, ancora una volta, sono anche anziani, bambini ed animali. Situazione non molto differente da quella segnalata dalla villa comunale, dove i residenti della zona di via Trani – viale Gramsci, segnalano soggetti che viaggiano a forte velocità, a volte per assurde “gare” e alzando pericolosamente le ruote anteriori. Una domanda ce la poniamo: oltre ai controlli che andrebbero effettuati – anche mediante l’utilizzo di impianti di videosorveglianzai genitori di questi ragazzini dove sono? Sono presenti soltanto quanto c’è la necessità di sganciare la grana per comprare loro veicoli che non sanno nemmeno utilizzare correttamente? Che destino avrà il futuro della nostra comunità se i ragazzi di oggi cresceranno in queste condizioni di illegalità e mancanza di rispetto verso il prossimo? Spesso ci lamentiamo tutti di quanto potrebbero fare di più le istituzioni, ma cosa facciamo noi andriesi per garantire che i nostri figli possano crescere nella maniera giusta?

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.