Andria: mortalità salita del 213% (Istat), FI chiede riunione di Consiglio monotematico su sanità

L’attuale situazione sanitaria in atto, continua a far parlare di se in tutta Italia e anche la città di Andria è sulla lente di ingrandimento di alcuni esponenti politici del territorio. Motivo della discussione in ambito territoriale è il grafico diffuso dall’Istat:

Come riportato sui social, infatti, il giovane esponente di Forza Italia, Riccardo Nicolamarino, attraverso un post pubblicato su Facebook, ha rilanciato i dati pubblicati dall’Istat che, sul portale ufficiale nazionale, riportano un picco di mortalità registrato tra il mese di novembre ed il mese di ottobre dello scorso anno. In particolare, nella città di Andria, la mortalità totale è schizzata di oltre il 213% rispetto alla media registrata tra il 2015 ed il 2019. Precisazioni: per mortalità si fa riferimento, ovviamente, ai decessi complessivi riguardanti tutte le possibili cause di mortalità (ovvero di qualsiasi natura). In tal senso occorrerà approfondire ulteriormente sulle cause delle stesse. Pertanto, gli esponenti azzurri del territorio richiedono un Consiglio comunale monotematico per discutere dell’attuale situazione sanitaria in città. Il manifesto diffuso sui social da Nicolamarino:

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.