Andria: nascondeva droga nel bagno di un bar del centro. Arrestato un pusher 55enne

I Carabinieri della Compagnia di Andria, nel corso dei mirati servizi predisposti per il contrasto alla illecita attività dello spaccio di sostanze stupefacenti in area urbana, hanno tratto in arresto un andriese di origini francesi, S.V., 55enne, noto pregiudicato del luogo.

Durante la mattinata, i militari dell’Aliquota Radiomobile – dopo un’attenta analisi delle informazioni apprese durante i servizi perlustrativi – si sono appostati nei pressi di un bar, sito in una via centrale del Comune federiciano, dove da diverso tempo era stata segnalata la sospetta presenza del 55enne S.V.. Diverse volte infatti è stato notato entrare ed uscire dal citato bar e dirigersi nelle vie limitrofe, nelle quali molti potenziali clienti lo attendevano, facendovi ritorno e rimanendo in attesa di ulteriori richieste.

Dopo questo discreto ed interrotto viavai, non appena ne hanno avuto l’opportunità, i Carabinieri uscivano allo scoperto, entrando nel bar e bloccando il pusher, il quale veniva subito sottoposto ad una perquisizione personale. In tasca aveva due banconote da € 10, ritenute il provento dell’illecita attività di spaccio. Nel locale adibito a servizi igienici dell’esercizio commerciale, luogo in cui l’arrestato si era recato numerose volte, uscendone con il quantitativo di droga da smerciare ai propri clienti, sono stati, invece, recuperati, occultati nella colonnina del lavandino, tre involucri di cocaina opportunamente confezionati con cellophane ed assicurati con nastro adesivo, pronti ad essere smerciati.

In considerazione delle suddette circostanze, il prevenuto è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione della competente A.G. sottoposto agli arresti domiciliari.                                                                             Comando Provinciale Carabinieri Bari