Andria: “Natale…in Corso” domenica 23 dicembre con la scuola di musica il “Giardino dei Suoni”

Domenica 23 dicembre 2018 in Corso Cavou ad  Andria dalle ore 10.30 – 13.30 (Ingresso Teatro Astra)  Nel fertile Giardino dei Suoni crescono strane pianticelle, si vedono attrezzi che non assomigliano affatto a zappe e rastrelli. Chi si nutre e cresce in questo giardino sono bambini e ragazzi. La linfa vitale che scorre nei loro corpi è la musica come vita “

Anche la Scuola di Musica promossa dal Centro Studi Il Giardino dei Suoni, farà parte del ricco calendario di iniziative che animeranno il Natale andriese 2018. Una fucina di idee propositive nate da singoli cittadini e da Associazioni che l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Andria, nella persona dell’Avv. Francesca Magliano, ha saputo raccogliere e valorizzare offrendo il proprio patrocinio. Il Giardino dei Suoni, che quest’anno ricorre al suo 25° anno dalla sua nascita, vi invita a festeggiare il natale per vivere insieme un momento di condivisione, di accoglienza e solidarietà.

L’iniziativa intitolata Natale in …corso, si aprirà con l’esecuzione strumentale e vocale di brani natalizi e brani originali che richiamano l’atmosfera del natale. Ad eseguirli saranno gli allievi singoli e i gruppi della scuola che hanno conseguito lodevoli e apprezzati consensi in varie manifestazioni. L’esibizione si concluderà con il coro della Scuola di Musica Il Giardino dei Suoni.

Dal 1993, Ruggiero Inchingolo, fondatore della scuola e direttore dei corsi, sperimenta con successo un metodo di insegnamento che, considerando le moderne metodologie europee dell’educazione musicale, mette in primo piano lo sviluppo della creatività e dell’orecchio attraverso la pratica musicale di gruppo. Un approccio interdisciplinare e un metodo di lavoro utile non solo alla comprensione del linguaggio della musica, ma anche alla formazione di futuri cittadini che ben si integra all’educazione generale quale componente dell’uomo “sociale”.

Con il brano inedito “E’ la vita” di R. Inchingolo, il cui testo è un messaggio di speranza e di fraternità tra i popoli, la mattinata volgerà al termine. Ad eseguirlo saranno gli insegnanti e i collaboratori della scuola che svolgono la loro didattica con passione e competenza: Emanuele Paradiso (Chitarra), Pietro Lomuscio (Pianoforte), Riccardo Lorusso (Chitarra), Lycia Gissi (Canto), Marcello Spallucci (Batteria) e Ileana Civita (coordinamento organizzativo). La scuola rinnova gli auguri ringraziando anche tutti gli allievi e le loro famiglie che hanno collaborato in questo progetto.