Andria: rapina in via Maraldo

Stamane alcune voci avevano diffuso la notizia di una presunta rapina in un’attività di via Maraldo, notizia giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile  (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).

 

Aggiornamento 31 marzo 2018:

Nei giorni scorsi, ad Andria, la Polizia di Stato ha tratto in arresto MASSARO Sebastiano, trentasettenne andriese con precedenti di Polizia, ritenuto responsabile del reato di rapina aggravata.  I poliziotti del locale Commissariato di P.S. hanno individuato, nel giro di pochissime ore, l’esecutore materiale della rapina commessa in danno di una tabaccheria ubicata a ridosso del centro della città.

L’uomo, armato di coltello, si era introdotto nell’esercizio commerciale ed aveva intimato al proprietario di consegnargli i soldi custoditi nella cassa; dopo essersi impossessato dell’incasso, si era dato a precipitosa fuga facendo perdere le proprie tracce.

L’immediata attività d’indagine avviata dai poliziotti, supportata da attività tecniche e dalla visione delle immagini registrate da un impianto di video-sorveglianza, ha consentito di raccogliere elementi utili per addivenire all’identificazione dell’autore della rapina che è stato tempestivamente rintracciato  in uno dei luoghi dello stesso abitualmente frequentati. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso della refurtiva. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono stati inoltre intensificati i servizi di controllo del territorio in occasione del periodo delle festività pasquali e delle relative funzioni religiose. Effettuati controlli nei luoghi di maggior aggregazione, nel centro storico e nella città vecchia; sono stati eseguiti controlli  presso gli esercizi commerciali e sono stati identificati numerosi avventori. Effettuati alcuni posti di controllo nell’ambito dei quali sono state contestate infrazioni al codice della strada; sequestrati e sottoposti a fermo amministrativo alcuni ciclomotori. Contestati, inoltre, illeciti amministrativi ad alcuni assuntori di sostanze stupefacenti.