Andria: “no agli speculatori, controllare i prezzi della merce venduta”

A seguito del comunicato diffuso dall’associazione politico-culturale Forza Andria (che chiedeva maggiori controlli sui prezzi e l’obbligatorietà delle mascherine all’interno degli esercizi commerciali in funzione nel periodo di emergenza sanitaria per il virus Covid-19), molteplici cittadini hanno messo in discussione sui social sopratutto la questione riguardante il rischio di speculazione economica:

particolare attenzione dell’opinione pubblica territoriale sembra essere infatti rivolta nei confronti delle attività commerciali che vendono prodotti di prima necessità. L’appello dei cittadini che ci hanno scritto nelle ultime ore, infatti, è quello di intensificare i controlli per garantire che gli alimenti venduti nei supermercati e, in linea piu’ generale, nei negozi di vendita di prodotti alimentari, rispettino sia le regole dei decreti che le regole del commercio nonché l’eticità e il rispetto della persona. Nelle ultime ore, il Governo italiano ha stanziato 4,3 miliardi ai Comuni e 400 milioni per aiuti a cittadini in difficoltà. L’auspicio è che le misure istituzionali possano anche garantire ai cittadini il contrasto di forme di truffa economica che, ne siamo certi, verrà nella stragrande maggioranza dei casi contrastata efficaciemente dalle forze dell’ordine e dal buonsenso dei lavoratori onesti.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).