Andria: olive sulla carreggiata, strada troppo stretta, sorpassi pericolosi altri problemi sulla provinciale per Bisceglie – VIDEO

E’ notizia delle ultime ore quella dell’intervento degli operai finalizzato alla rimozione di olive cadute da rimorchi e trattori lungo via Bisceglie e via Corato. Nonostante l’importante intervento, purtroppo, ci sarebbero anche altre questioni da risolvere:

La caduta delle olive sulla strada provinciale che collega la città di Andria a Bisceglie, infatti, non rappresenta altro che il simbolo di un’attività agricola piuttosto elevata che però non gode di una strada sufficientemente larga per garantire il transito tranquillo di trattori, camion e, ovviamente anche auto e bus. A dimostrazione di questo, vogliamo condividere con voi un video girato negli ultimi tempi:

Sorprassi difficili, mezzi agricoli costretti a viaggiare ad un lato della carreggiata e quindi anche prodotti caduti sull’asfalto. A questo aggiungono altre attività imprenditoriali che vedono l’uscita frequente di mezzi pesanti poco distante dal ponte che sovrasta l’autostrada (lo stesso dove, giorni va, due automobilisti sono stati travolti da un terzo viaggiatore, così come documentato anche con alcuni scatti fotografici diffusi dal blog di VideoAndria.com:

Il tutto si verifica mentre la Provincia di Barletta-Andria-Trani impugna il progetto della cosiddetta “Bretella Sud” (erroneamente denominata “Tangenziale Ovest“) contro la volontà delle istituzioni cittadine andriesi. Mentre strade statali (come quella che collega Andria a Castel del Monte e l’allungamento che porta sino a Barletta) si presentano in buone condizioni e soggette a frequenti avori di manutenzione, quelle gestite dalla BAT rivelano, purtroppo, la presenza di troppe buche, carreggiate ristrette ed altri disagi, spesso indicati come concausa di alcuni gravi incidenti. A questo, poi, si aggiunge la tanto discussa uscita per Montegrosso (che tarda ad arrivare!) sulla Provinciale Andria-Canosa di Puglia, già soggetto ad ulteriori disagi per gli agricoltori, per molto tempo costretti a percorrere una deviazione piuttosto stretta e ricca di insidie. Visti questi problemi, ci chiediamo se l’ente provinciale non debba considerare l’eliminazione di progetti inutili (come, per l’appunto, la Bretella Sud, ritenuta tale da buona parte della politica e delle associazioni cittadine) e dirottare le risorse economiche per sistemare queste strade già esistenti che ogni giorno sono protagonisti (lo diciamo a malincuore) di scenari alquanto discutibili se non addirittura pericolosi.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.