Andria: Onda d’Urto non resta a guardare, molteplici le iniziative a sostegno dei più deboli durante l’emergenza sanitaria

“In queste ultime settimane non siamo stati fermi, nonostante il perdurare della mancanze di mascherine e la momentanea sospensione della distribuzione. In collaborazione con la scuola elementare “Oberdan-Don Tonino Bello” di Andria, diretta dalla prof.ssa Francescalaura Casillo e grazie collaborazione con la maestra Giuseppina “Nuccia” Ieva siamo riusciti ad attivare per molte famiglie un traffico dati extra a garantendo così una continuità nelle attività didattiche a distanza e un risparmio a causa del traffico dati extra soglie” – ricordano dall’associazione Onda d’Urto – Uniti contro il cancro ONLUS che aggiungono:

“Tutto questo è stato possibile grazie alla decisione unanime del nostro Direttivo in seguito ad alcune segnalazioni raccolte proprio da alcuni genitori della scuola su indicata. Grazie ai cittadini andriesi che continuano ad affiancarci e a sostenerci anche economicamente, permettendoci così di essere ancora più incisivi soprattutto in questo periodo infausto per molti di noi. A breve sarà presentato alla cittadinanza un nuovo progetto “Bolletta Sospesa” attraverso un partenariato con la “Società Energia Italia” con sede ad Andria e protagonista durante la raccolta fondi durante il lockdown, che da sola ha permesso l’acquisto e la donazione di 1.000 mascherine FFP2 e 500 camici monouso agli operatori sanitari dell’ospedale di Andria e Ematologia di Barletta .. Continuate a seguirci per maggiori dettagli… #andriesidifferenti” – concludono da Onda d’Urto.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).