Andria: ora abbandonano direttamente i frigoriferi. Poi ci lamentiamo della Tassa Rifiuti aumentando i costi di smaltimento dell’indifferenziato

“Continua il degrado dei rifiuti ingombranti abbandonati per strada, qui siamo nella zona 167 (Dove di solito inseriscono le giostre di San Riccardo) e questa è la situazione, uno schifo” – è il commento indignato di un cittadino andriese in merito all’ennesima scoperta effettuata nella periferia della città. Stavolta, un po’ come accaduto per il “complotto dei frigoriferi” a Roma, l’episodio è stato segnalato nella città federiciana e sarebbe l’ultimo di una serie. Troppo spesso mobili, plastiche ed altri tipi di rifiuti, a volte anche fatti di materiali speciali e potenzialmente pericolosi per l’ambiente e la salute, vengono ritrovati in città, abbandonati da soggetti che in troppi casi non vengono identificati.

Nella giornata di ieri, ad esempio, avevamo riportato le immagini di un incendio avvenuto alcuni giorni prima in una contrada andriese. Anche in quel caso a bruciare erano dei rifiuti. Anche in quel caso, sia l’autore dell’abbandono dei rifiuti che quello dell’incendio non sono stati individuati. Abbandonano rifiuti mettendo a rischio la nostra salute e spariscono indisturbati come se nulla fosse. Per questo, oltre all’intensificazione dei dovuti controlli e degli strumenti come le foto-trappole, chiediamo a tutti i cittadini di filmare, fotografare e denunciare i soggetti che commettono questi veri e propri scempi ambientali.

Nella vicina Trani, qualcuno si sta chiedendo da dove provengano i numerosi rifiuti abbandonati che sembrano appartenere ad aziende (si parla infatti di materiale di risulta, mobilia ecc). Dunque non sarebbe da escludere che ad abbandonare i rifiuti non siano i soliti contadini ma anche altri soggetti attivi nel mondo imprenditoriale che così facendo si disfano in maniera facile, veloce ed illegale. Ovviamente non vogliamo e non possiamo accusare nessuno, ma auspichiamo che le forze dell’ordine possano indagare su questo curioso fenomeno che rischia di compromettere anche l’immagine del territorio oltre che la salute e i costi di smaltimento dovuti all’aumento di rifiuti indifferenziati

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com). Il frigorifero abbandonato: