Andria ottiene i fondi: presto la seconda isola ecologica. Del Giudice: “tuteleremo meglio ambiente contrastando l’abbandono rifiuti”

Saranno stanziati al Comune di Andria circa 300 mila euro per la realizzazione di una nuova isola ecologica. A pochi giorni di distanza dall’assegnazione di quasi 6 milioni di euro per la messa in sicurezza e bonifica della discarica di San Nicola Guardia, un’altra importante notizia giunge dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Andria, rappresentato dall’Assessore Luigi Del Giudice.

“Nei giorni scorsi, dagli Uffici Regionali competenti, è pervenuta una nota che ci preannunciava l’assegnazione in favore del Comune di Andria di un finanziamento, pari a 300 mila euro, per la realizzazione di una nuova isola ecologica nel territorio cittadino”.

“Il nostro Comune – prosegue Del Giudice – ha partecipato ad un bando regionale che finanziava la realizzazione di centri comunali per la raccolta di rifiuti. Al termine dell’istruttoria, il nostro progetto è stato ritenuto ammissibile al finanziamento per un importo complessivo di 300 mila euro, rinvenienti dalla Programmazione Comunitaria relativa ai fondi FESR 2014/2020. Tale finanziamento sarà interamente destinato alla realizzazione di una nuova isola ecologica nei pressi di Via Canosa”.

“Si tratta di un intervento – continua Del Giudice – che offrirà un ulteriore servizio alla comunità cittadina decongestionando il flusso di utenti che attualmente si recano presso l’unica isola ecologica in funzione”. “Gli Uffici Comunali – si legge a conclusione della nota – stanno già predisponendo gli atti per la conclusione definitiva della procedura affinché al più presto sia garantita ai cittadini un’ulteriore azione che oltre a contrastare direttamente il fenomeno dell’abbandono sconsiderato dei rifiuti nel nostro territorio, mira a recuperare risorse e a tutelare meglio l’Ambiente”.