Andria: parrucchieri ed estetisti scendono in piazza contrari al decreto Conte “vogliamo riaprire prima della data del decreto” – video

Un grido di aiuto che, sperano parrucchieri ed estetisti, si spera possano essere accolto. I professionisti chiedono di poter riaprire le loro attività in anticipo, ovvero prima di quanto previso dal decreto firmato dal premier Giuseppe Conte:

per quetso, come documentano anche fonti giornalistiche telematiche, stamane in via Regina Margherita sono scesi in piazza i titolari di parrucchieri e centri estetici per ribadire il proprio disagio e chiedere di poter tornare a lavorare. Sul posto è giunta anche la candidata Sindaco, avv. Laura Di Pilato che ha solidarizzato con i professionisti presenti. Sembra che dalla Regione si stia delineando un progetto per venire incontro a questi lavoratori:

“I commercianti” ricorda la Di Pilato attraverso un post diffuso su Facebook “ormai da due mesi non alzano le saracinesche dei loro negozi a seguito della pandemia. Poiché mi hanno insegnato che fare politica significa innanzitutto saper ascoltare le istanze della gente, in queste settimane ho ascoltato le richieste d’aiuto degli artigiani e commercianti che non hanno più potuto aprire le loro attività. Ebbene, stamattina ero al loro fianco in via Regina Margherita, rispettando il distanziamento sociale e con indosso mascherina e guanti, per protestare silenziosamente con titolari di negozi d’abbigliamenti, di centri estetici e parrucchieri. Abbiamo indirizzato il nostro grido d’allarme al governo centrale affinché ascolti le nostre richieste e non continui a generare figli e figliastri: inconcepibile aprire i negozi d’abbigliamento per bambini, mentre restano chiusi quelli per adulti. Nei giorni scorsi, come già comunicato, mi sono fatta portavoce di molti esponenti della categoria nei confronti del governatore Emiliano il quale ha preso in considerazione l’apertura anticipata dei negozi e la proposta di posticipare l’inizio dei saldi estivi. Il mio pensiero va anche alla categoria dei venditori ambulanti, altri grandi penalizzati dalle disposizioni ministeriali. Ho proposto al commissario straordinario, il dott. Tufariello lo sdoppiamento del mercato e la necessità di concordare modalità e tempi con gli ambulanti. Intanto mi chiedo cosa stiano realmente facendo i referenti del territorio a Roma. Penso al nostro onorevole pentastellato in esilio ormai a “Mottola” che si vanta per aver postato sui social “due righe” in cui chiede a Conte la tutela degli ambulanti. Lettere, le sue, che si sommano alle altre (vedi la richiesta dell’Esercito) a cui non viene dato mai seguito. Mi sorge un dubbio: chissà se quelle missive siano mai arrivate a destinazione?! A pensar male a volte si azzecca.❗️” – ha concluso la candidata Sindaco della città di Andria. Il post diffuso su Facebook:

+++ FACCIAMO RIPARTIRE IL COMMERCIO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI🔴🔴I commercianti ormai da due mesi non alzano le…

Pubblicato da Laura Di Pilato su Lunedì 4 maggio 2020

Riportiamo qui sotto il link ad un video diffuso su YouTube dal canale dell’emittente televisiva Telesveva:

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).