Andria: percettori del Reddito di Cittadinanza per la tutela ambientale? Il Comune valuta l’ipotesi. Nel frattempo, il Sindaco ringrazia i cittadini sensibili alla tematica ambientale

Un video dedicato alla tutela dell’ambiente in cui viviamo quello diffuso nelle ultime ore dal Sindaco di Andria:

L’avv. Giovanna Bruno ha infatti nuovamente ricordato l’importanza della sensibilizzazione di questa importante tematica sociale. Lo ha fatto rivelando pubblicamente l’ipotesi di un coinvolgimento di percettori del Reddito di Cittadinanza per attività di tutela ambientale, idea in corso di valutazione con la dirigenza al ramo. Con molta probabilità, il Comune di Andria aggiornerà la città su eventuali iniziative in tal senso. Al contempo, il Sindaco ha ringraziato il circolo “Thomas Sankara” dell’associazione Legambiente di Andria per il costante impegno nel territorio e per la nuova campagna di sensibilizzazione cui manifesto riportiamo qui sotto:

La città di Andria potrebbe dunque risolvere l’annoso problema dell’inciviltà e dell’abbandono rifiuti coinvolgendo direttamente i cittadini volenterosi ed i percettori del sostegno economico elargito dallo Stato? E’ molto probabile. Si preannuncia dunque una nuova era per la città federiciana, fattta di idee e proposte che potrebbero rivoluzionare il contetto della tutela del patrimonio pubblico. Riportiamo qui sotto il link al filmato diffuso su Facebook dal Sindaco:

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL FILMATO

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).