Andria: pini rinsecchiti davanti alla scuola, “occorre intervenire” – le foto diffuse da Nicola Montepulciano

“Da molti anni nel giardino del III Circolo “Cotugno” di via Fuca’ (Giovanni Paolo II e Edmondo De Amicis) giacciono due alberi completamente rinsecchiti e altri due malandati in via di insecchimento” – è l’osservazione del ricercatore ecologista andriese Nicola Montepulciano, il quale, già nei giorni scorsi aveva provveduto ad inviarci una seried is catti fotografici che documentano lo stato discutibile degli alberi da egli menzionati:

 

“Un pino, secco da oltre 4 anni, si sta sfaldando, probabilmente perché infracidito internamente, e, in realtà, si trova all’esterno ma quasi a ridosso della recinzione in ferro della scuola. Gli altri tre sono all’interno, due sono eucalipti molto malandati e in via di insecchimento, un altro, ancora, non più riconoscibile perché secco da chissà quanti anni” – ha aggiunto. Secondo Montepulciano, l’intervento da effettuare sarebbe drastico ma necessario: “Questi quattro alberi costituiscono un grave rischio per l’incolumità di tutti coloro che frequentano il III Circolo “Cotugno, perciò vanno eliminati al più presto” – ha osservato. Da tempo, Montepulciano ci ha spiegato come è possibile sostituire le specie non autoctone con le autoctone querce, effettuando piantumazioni a costo zero in luoghi idonei alla loro crescita priva di problematiche fisiche. L’obiettivo, dunque, non è quello di eliminare il verde cittadino ma piuttosto di promuoverne uno sviluppo sostenibile, intelligente e sicuro per gli abitanti, possibilmente con piante tipiche del territorio. Un altro scatto fotografico:

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).