Andria: pista ciclabile o via alberata? Questo è il dilemma

pista-ciclabile-alberata“Come molti sanno, Andria da sempre, sotto qualsiasi amministrazione politica, non ha avuto e non ha un buon rapporto con le piste ciclabili. A parte le polemiche suscitate tempo fa per la pista ciclabile di v.le Gramsci, c.so Cavour e quella, pressoché cancellata, di via N. Vaccina, un esempio eclatante conferma il brutto rapporto. Dove si è mai visto una pista ciclabile che ha nel suo bel mezzo 3 o 4 alberi?” – se lo chiede lo storico attivista ambientalista e ricercatore Nicola Montepulciano in un comunicato ricevuto dalla nostra redazione con le immagini fotografiche che vedete in questo articolo.

La questione è molto semplice: come poter usufruire di una pista ciclabile laddove sono presenti alberi in prossimità? Forse la pista andrebbe rivista, i percorsi stabiliti metri più lontani dagli alberi ed ostacoli.

pista-ciclabile

In tutto il mondo no, in Andria si. Si trova nel tratto finale di via Mattia Preti. È un primato mondiale: costruire piste ciclabili per poi metterci gli alberi. Pista ciclabile o pista alberata? La risposta più giusta sarebbe “ pista alberabile “, per dire che potrebbe benissimo venir tutta alberata e lo si deduce dal fatto che, sempre nel bel mezzo della pista ciclabile, vi sono due o tre piazzuole pronte ad ospitare altri alberi. Il bello è che parallelamente a questo tratto vi è, come per il resto della intera pista, un tratto destinato ad ospitare alberi vuoto. Aspetta, forse, di essere trasformato in pista per compensazione. Il tratto alberato ospita un falso pepe e una immancabile conifera; in mezzo a questi, fino a qualche tempo fa, vi era una palma che, molto opportunamente, il punteruolo rosso ha fatto ammosciare. Eliminata , poi, quasi del tutto dagli addetti, permangono segni ben visibili. Le radici di questi alberi hanno sconnesso il tratto in questione” – afferma Nicola Montepulciano. 

pista-ciclabile-andria-con-alberi

“Senza star lì a chiedere come sia stato possibile (anche perché non ci saranno date risposte) si chiede: è troppo pretendere il ripristino della pista ciclabile? O si vuole lasciare Andria nella trascuratezza, incuria e quanto di peggio? Nessuno protesterà e piangerà per l’abbattimento di questi due alberi. Né vi saranno messi lumini in segno di lutto, come fece qualcuno quando furono eliminati alcuni alberi in quella zona” conclude Montepulciano.