Andria: non solo inquina ma blocca anche chi usa le bici. Impostiamo telecamere per sanzionare il parcheggio selvaggio

Quartiere Europa ore 12:15. Macchine davanti ad ingresso pista ciclabile e strisce pedonali. Educazione stradale pari a 0 ,ma giustamente andavano di fretta chissà non riuscivano a fare l’aperitivo” – la foto è di ieri ma vale ovviamente tutti i giorni. Parliamo dell’ennesimo episodio di parcheggio selvaggio che in questo caso va a compromettere non solo la circolazione dei pedoni ma persino quella dei ciclisti.

Già siamo in una città dove l’utilizzo della bicicletta non risulta esaustivo, poi c’è chi, prepotentemente, va a parcheggiare l’auto praticamente sulla pista ciclabile, impedendo la circolazione delle biciclette. Una vera e proprio ingiustizia che andrebbe contrastata con efficaci sistemi di videosorveglianza. Sarebbe un gioco da ragazzi per l’ente comunale impostare delle telecamere su ogni sbocco per la pista ciclabile: in questa maniera si potrebbe sanzionare chiunque in un qualsiasi momento. Brutto a dirlo, ma forse soltanto in questa maniera si potrebbe finalmente scongiurare questo triste fenomeno. 

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).