Andria: proseguono le esplosioni abusive di fuochi, Montepulciano: “mentre si muore di cancro, i fuochi emanano sostanze tossiche. Un’usanza barbara che va contrastata ma la politica …”

 

Mentre mancano ancora diversi mesi alla fine dell’anno, nella città di Andria si segnalano già molteplici episodi di esplosioni di fuochi pirotecnici. Ad iniziative ufficialmente comunicate, si aggiungono poi episodi del tutto abusivi e potenzialmente pericolosi. A questo, si aggiunge però un aspetto che accomuna sia le esplosioni autorizzate che quelle illegali: gli effetti sulla salute. Non tutti ricordano infatti che, oltre a causare spavento e, talvolta, persino la morte per svariati animali domestici e selvatici (nonché facile disturbo per malati e bambini), i cosiddetti fuochi d’artificio sprigionano molteplici sostanze tossiche e potenzialmente cancerogene. Non si tratta di informazioni allarmistiche ma di osservazioni basate su constatazioni tecnico-scientifiche riconosciute oramai da molteplici organizzazioni mondiali. A ricordarlo nuovamente è il ricercatore ecologista Nicola Montepulciano:

“La proposta di 3Place di abolire i fuochi d’artificio nella festa patronale di San Riccardo è massimamente condivisibile. Da oltre 20 anni mi batto contro la barbara usanza dei botti nella notte di Capodanno ed anche dei fuochi d’artificio nelle feste parrocchiali e quant’altro, ( vedi fuochi pirotecnici pressochè quotidiani, terribili botti in occasioni sportive) figuriamoci se non sono favorevole alla proposta di 3 Place. Il prezzo che paghiamo per questo ormai insano divertimento è altissimo come ho specificato in vari interventi sui “social” e dettagliatamente nel dic. 2018 e successivi. Molte volte sono intervenuto anche attraverso la “ Gazzetta del Mezzogiorno”” – ha ricordato Montepulciano, che ha quindi rielencato i principali aspetto negativi che interessano l’attività di esplosione di fuochi pirotecnici:

“Moltissimi sono i malati di cancro nella nostra città, quelli affetti da problemi alle vie respiratorie e molto altro ancora. In molte città d’Italia i fuochi pirotecnici cominciano ad essere eliminati e per l’uso dei botti le multe sono salatissime. In questi ultimi anni, un po’ alla volta, ho visto crescere consensi circa l’eliminazione di ogni tipo di fuochi. Dal 2015 l’OIPA non manca di far sentire la sua voce, ora ci sono i giovani di 3Place, ma molti sono quelli che mi rivolgono consensi a voce e mi incoraggiano a proseguire questo impegno. E’ mortificante, però, constatare che nessun partito o movimento sia mai intervenuto in merito, sicuramente per questione di consenso” – ha osservato Montepulciano, che ha poi così concluso la sua analisi:

“I vari sindaci si limitano ad emanare ordinanze che quasi sempre non sono mai fatte rispettare. Una piccola considerazione: alcuni anni fa fu creata la bomba “maradona”, pericolosissima, e di anno in anno se ne preparano simili con nomi diversi. Sapete quanto costa una di queste bombe? 250 euro. Ma anche quei fuochi che si vendono alle bancarelle hanno i loro costi. Un anno, mi avvicinai ad una bancarella e mi capitò di ascoltare questo breve dialogo fra amici:<< Io ho speso 100 euro>>, << Io, 130>>. Ma con i soldi spesi per queste ed altre bestialità non si possono pagare tranquillamente, per lo meno, una parte di tasse, anziché star lì sempre a lamentarsi?” – ha osservato Montepulciano.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.