Andria: pugno in faccia per una mascherina abbassata vicino ad attività commerciale

Un episodio di violenza ingiustificata collegato all’uso delle mascherine sarebbe avvenuto nelle ultime ore nei pressi di un’attività commerciale nel centro cittadino di Andria:

Stando alle informazioni raccolte, infatti, un uomo sarebbe stato aggredito perché “colpevole” di aver tenuto una mascherina abbassata. In base ad una prima ricostruzione, l’uomo era in attesa del suo turno in un’attività commerciale quando è stato rimproverato da un altro soggetto per via del fatto che  aveva la mascherina anti-contagio visibilmente abbassata. Da un iniziale confronto verbale, ne sarebbe nata una dura colluttazione:

Tra un botta e risposta, infatti, l’uomo che aveva rimproverato l’altro avrebbe poi aggredito l’uomo sferrandogli un pugno  prima di allontanarsi. Non è ancora chiaro in quali condizioni fisiche sia rimasto il ferito, che non sarebbe in pericolo di vita. Sul luogo sono giunti gli agenti della Polizia che starebbero indagando sulla vicenda che documenta la tensione sociale alimentata nel periodo di emergenza sanitaria ancora in corso. Il condizionale è d’obbligo perché l’episodio è in via di ricostruzione.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).