Andria: recinzioni contro l’abbandono rifiuti, l’idea proposta dal prof. Martiradonna. L’assessore: “ci stiamo lavorando”

Una proposta per contrastare il fenomeno dell’abbandono rifiuti: è quanto aveva illustrato il prof. Francesco Martiradonna nel corso della riunione della IV Consulta Comunale della Tutela ambientale, urbanistica e delle case svoltosi alle ore 16,30 dello scorso 12 ottobre 2017 nella Sala Consiliare di Andria. I presenti erano Francesco Martiradonna, Presidente di “Ambiente e vita”; Losappio Maria Dina, Componente Consulta; Di Canio Vincenzo, Componete Consulta; Sabrina Menghini, “Lega Nazionale difesa del cane”; avv. Michele Lopetuso, Assessore all’Ambiente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’idea, a quanto pare condivisa dai presenti, consisterebbe nell’introduzione di alcuni recinti intorno ai bidoni dei R.S.U. nell’area periferica della città di Andria in modo da evitare sia la distribuzione disorganizzata di rifiuti e quindi l’illegale fenomeno di abbandono degli stessi e sia l’incentivo dell’avvicinamento di cani randagi, che, oltre ad essere incentivati dalla presenza dei rifiuti abbandonati, possono creare problemi circa la circolazione stradale. Alcune immagini esempio illustrate nel corso dell’incontro:

- Prosegue dopo la pubblicità -

un altra immagine esempio:

- Prosegue dopo la pubblicità -

un altra foto:

un’altra foto:

 

In questa maniera, si dovrebbe quindi cercare di arginare il fenomeno. Ovviamente a nulla servirebbe se la maggioranza degli andriesi dovesse diventare incivile gettando rifiuti per le strade piuttosto che conferirli correttamente negli appositi bidoni della raccolta differenziata disincentivando dunque il conferimento in discarica ma piuttosto aiutando la green economy mantenendo il nostro ambiente pulito. Se non ci saranno questi presupposti tutti gli sforzi fatti e che si faranno ad opera dell’amministrazione comunale di Andria risulteranno vani: occorre che la maggioranza dei cittadini faccia la giusta raccolta differenziata e segnali i trasgressori alle forze dell’ordine. Come descritto nel verbale inviato alla nostra redazione dal prof. Martiradonna, l‘Assessore Lopetuso aveva comunicato alla consulta la presenza di un progetto approvato circa la recinzione delle zone con cassonetti con importanti novità circa la raccolta rifiuti in area mercatale: ai vari operatori autorizzati verranno distribuiti dei sacchetti al fine di operare essi stessi la raccolta e differenzazione dei rifiuti prodotti, con il vantaggio di lasciare l’area assegnata pulita e i rifiuti già differenziati e le operazioni di ripristino dell’area rapide. 

Il verbale:

Gli argomenti all’ordine del giorno sono stati: a)Approvazione verbale seduta precedente; b)Tutela di animali da affezione aree per canile; c) Situazione periferica; d) Proposte i istituzione di recinti intorno ai bidoni dei R.S.U. periferici.
1° Punto Approvazione seduta precedente: il verbale è letto e approvato.
2° Punto: Tutela di animali da affezione aree per canile: l’Ass. ragguaglia e aggiorna circa la procedura di gara relativa all’affidamento del Servizio di cura, ricovero, custodie e mantenimento dei cani randagi accalappiati nel territorio del Comune di Andria con incentivo alle adozioni.

La componente Menghini rappresenta la necessità di procedere in maniera sistematica con le sterilizzazioni, portando l’esempio del Comune di Trani. Il Comune veicola il finanziamento regionale che incentiva la sterilizzazione di cani padronali attraverso un contributo di 100 euro a richiedente per l’intervento di sterilizzazione. L’incentivo potrebbe essere utile anche per cercare di porre rimedio all’annosa questione dei cani presso le masserie, che l’Asl  ritiene essere cani padronali, seppur non dotati di microchip, e quindi le spese di realizzazione sono a carico del privato. D’altra parte anche la microchippatura deve essere incentivata attraverso le giornate di sensibilizzazione perle quali, la Lega del cane, è riuscita ad acquistare n.20 microchip al prezzo di 50euro. Aumentare il numero di cani con microchip significa poter godere del doppio vantaggio rappresentato dalla diminuzione di cani di cani portati nei canili nel caso in cui i padroni abbiano esposto denuncia e in caso contrario l’applicazione della sanzione, a vantaggio delle casse comunali.

3° Punto: Situazione periferica/ 4° Punto: Proposte di istituzione di recinti intorno ai bidoni dei R.S.U. periferici. Il Presidente, circa la questione relativa al randagismo, ragguaglia circa l’aumento osservato dal mese di maggio scorso della presenza di cani randagi in prossimità dei cassonetti posti in periferia. Pertanto propone a questa Amministrazione l’utilizzo di recinti metallici da apporre a protezione  dei siti in questione e dicui si allegano immagini descrittive. L’Assessore Lopetuso comunica alla consulta la presenza di un progetto approvato circa la recinzione delle zone con cassonetti. Inoltre comunica importanti novità circa la raccolta rifiuti in area mercatale: ai vari operatori autorizzati verranno distribuiti dei sacchetti al fine di operare essi stessi la raccolta e differenzazione dei rifiuti prodotti, con il vantaggio di lasciare l’area assegnata pulita e i rifiuti già differenziati e le operazioni di ripristino dell’area rapide. 

Il Presidente segnala la misura della fontana pubblica a Castel del Monte e chiede un coinvolgimento dell’Amministrazione al fine di sollecitare un immediato ripristino. La Consulta si scioglie alle 17,35 con l’esaurimento degli argomenti all’ordine del giorno. 

Il segretario verbalizzante: dott.ssa Eleonora Monaco

 

-- Segui tutte le news in tempo reale! --
-- FACEBOOK --
ENTRA nel gruppo Facebook: --> CLICCA QUI <--
SEGUICI su Facebook clicca "MI PIACE" sulla Pagina di VideoAndria.com

-- WHATSAPP --
ISCRIVITI al Gruppo Whatsapp : --
numero:353-318-7906
- INVIACI Segnalazioni al numero
WHATSAPP:353-318-7906
-- Telegram --
- ENTRA nel Gruppo--> CLICCA QUI <--
- ISCRIVITI al Canale --> CLICCA QUI <--